28 feb 2012

Tra ricchezza e povertà

Ieri eravamo tutti poveri, lo certificava Eurostat, oggi invece siamo ridiventati mediamente ricchi lo certifica Istat.

27 feb 2012

Il cancro della democrazia

Quando sentii parlare da Pannella per la prima volta di partitocrazia, negli anni 80, pensai che Marco era simpatico ma un po' fuori dal mondo.

Poi arrivò tangentopoli e credetti di aver capito cos'era la partitocrazia.

Poi arrivò il quasi ventennio berlusconiano e sono stato sicuro di aver finalmente capito Pannella e il suo racconto della partitocrazia come cancro della democrazia.

Poi è arrivato Monti, ovvero un tecnico cui i partiti hanno abdicato il governo della cosa pubblica per manifesta incapacità. Credo di capire solo ora e appieno che voleva dire Pannella e cioè che senza partiti sani bisogna abdicare libertà. Sono curioso di vedere come saranno capaci di riformarsi e rinnovarsi, chè altrimenti l'anno prossimo in tempo di votazioni bisognerà chiedere con il cappello in mano a Monti di governare ancora per incapacità e paralisi del sistema di rappresentanza democratico a farlo.

Gaurdando lo spettacolo indecoroso e il fallimento partitocratico mi vien da essere più che pessimista. Fortuna che questa volta Napolitano ha tirato fuori dal cilindro Monti (per dare tempo e modo ai partiti di rinnovarsi, di cambiare classe dirigente, di riguadagnare la fiducia della popolazione). Infine fortuna che 'sto giro abbiamo trovato un tecnico che c'è sempre il rischio di trovare un fronte antipolitico e populista/demagogico, già sin dalle prossime elezioni: basta guardare grillo e i grillini e lo sfascio continuo dei partiti che franano senza più freni e nessuna idea o reazione di coraggio per rinnovarsi.

23 feb 2012

Hit It



22 feb 2012

Resistenti al cambiamento

Non solo le corporazioni ma anche i sindacati e gli industriali (le parti sociali come si chiamano) sono resistenti al cambiamento.
Qualcuno può dire a ragione che non tutti i cambiamenti sono un progresso e non tutte le resistenze al cambiamento sono immobilismo, ma certo uno schema che si ripete immobile da tempo immemorabile, un gioco delle parti sempre uguale a sè stesso con gli attori ingessati qualche dubbio lo dovrebbe far venire sulla capacità di adeguarsi ai tempi delle varie componenti sociali italiane.
Se questa immutabilità producesse ricchezza, occupazione, tutele, progresso, miglioramento delle condizioni giovanili e femminili allora sì avrebbe senso non muoversi, ma è sotto gli occhi di tutti che così non è.
La barca fa acqua da tutte le parti, le condizioni del lavoro dipendente negli ultmi 20 anni sono drammaticamente peggiorate e allora la difesa di questo piccolo mondo antico, non ha senso e non serve a nessuno tranne ai vecchi attori, alla salvaguardia dei loro vecchi posti, dei loro status e le responsabilità delle conseguenze sociali di questo immobilismo le pagano e le pagheranno i più deboli che non hanno rendite di posizione da salvaguardare ma solo sono su un piano inclinato e continuano a scivolare più in giù.

21 feb 2012

Il pianeta delle scimmie



Divisi verso l'estinzione, cose da WWF


Di divisione in divisione verso la marginalità e l'estinzione.
Rientrano ormai tra le specie protette dal WWF.
DI LORO SUI LIBRI DI STORIA SI SCRIVERA': NON SEPPERO ADATTARSI AL MUTARE DEI TEMPI E DEGLI AMBIENTI.

20 feb 2012

La Polverini la più meglio governatore d'Italia


Non se sia la più meglio governatore di regione d'Italia, certo è tra i più meglio.
L'arroganza, la risposta sempre pronta a scarica barile che non è mai responsabilità sua, la situazione degli ospedali romani (stiamo parlando degli ospedali della capitale d'Italia, mica di quelli di kandahar sotto i bombardamenti dei talebani) sono inamissibili e anche se ovviamente non è responsabilità della Polverini, allora se ne dovrebbe andare per manifesta inutilità e incapacità. Lei e anche quel fenomeno del suo camerata di partito che fa il sindaco fenomeno delle olimpiadi mancate che s'è disperso in 10 cm di neve.

19 feb 2012

I'm Old Fashioned - Chet Baker


Sanremo e la cacca

Avrei dovuto scrivere Sanremo e la merda, ma una stupida forma di pudore mi ha fatto regredire ad una bambinesca cacca.
Sanremo e la merda che vince e la verità che basta ripeterlo ossessivamente che la merda è buona per farla diventare appetibile sul serio.
Mi son regalato di sbirciare dal buco della serratura l'ultima mezz'ora di Sanremo e la peggio cantante del festival ha vinto.
Emma che non sa cantare, che è la vittoria dell'estetica oscena di Maria De Filippi verrà gabbata per voce potente e grande cantante agli allocchi...almeno per qualche giorno, ma qualche giorno è già troppo.

16 feb 2012

Ci voleva Monti per l'Ici alla Chiesa?

Ci voleva Monti per imporre l'Ici alla Chiesa? Sembra di sì. Tutto sommato non era l'impresa titanica che tutti paventavano, non sono accaduti drammi, con Gasparri che grida al bolscevismo, Cicchitto che fa harakiri in piazza San Pietro novello martire cristiano, oppure con la Bindi che minaccia di farsi suora (capirai che minacciona), o ancora con D'Alema che discetta, o Vendola che problematizza.
Ennesima sconfitta per i partiti che veramente rappresentano sempre più solo sè stessi.
E quello della mancanza di rappresentatività sempre più è il problema italiano, quando il tutor se ne andrà non saremo in grado di andare avanti.

15 feb 2012

Gene Simmons a Sanremo?


Gene Simmons a Sanremo? Sembra proprio di sì e ancora più incredibile è che il Kissvampiro canti con quella pappa molle di Giggggi D'Alessio.
Ma è Gene Simmons o lo zombie ingrassato di Michael Jackson?



11 feb 2012

Trova le differenze



10 feb 2012

Un paese fascista

Che lo fossimo non è una novità, ma il vedere il formicolio bipartisan sul decreto liberalizzazioni è inquietante nonchè nauseante.
Qualcuno ha mai visto tanta sollecitudine quando invece di corporazioni si trattava di lavoratori dipendenti o di precari e disoccupati?

03 feb 2012

Alemanno regala la neve a Roma


Geniale!