27 mar 2013

Lo streaming

E' l'ultima puttanata di una democrazia in agonia.
I politici che diventano figuranti di una recita scritta da altri e gli spettatori che o sono idioti o fanno finta di esserlo credendo di fare i controllori.
Gli accordi sottobanco si fanno volendo appena le telecamere sono spente.
Ma avanti così la nuova democrazia della trasparenza e del WEBBBB.

24 mar 2013

Due Clowns...

un'unica tragedia.

22 mar 2013

La cura Travaglio

Dopo la cura Travaglio tutti son omogeinizzati, le molecole si scompongono in atomi, gli atomi in particelle sub atomiche, e tutto è indistinguibile e vomitevole.
Gli impresentabili ed i vomitevoli veri ringraziano infinitamente.

17 mar 2013

Sogni

Laura Boldrini e Piero Grasso. Che abisso tra loro e Fini + Schifani. Per un po' ci si può illudere che questa nostra Italia possa essere bella, democratica e non aver paura di nessuno e non essere seconda a nessuno. Mi son sentito orgoglioso e ripagato di tante brutture fasciste subite, quando Laura Boldrini ha ricordato esplicitamente che la democrazia, la costituzione sono nate dalla resistenza al nazifascismo: dovrebbe essere normale e scontato ricordarlo ma erano almeno 20 anni che sembrava che la nostra storia democratica fosse finita nel cesso con tutti quei distinguo sui morti che son tutti uguali, dapprima, e poi via via giù a scendere nella mistificazione, che quando si ricorda la resistenza bisogna quasi giustificarsi e dire "sì anche tra i partigiani c'erano i cattivi". 

Se potesse durare questo sogno. Se potesse durare anche con un Presidente della Repubblica di altissimo livello, garante di tutti, ma allo stesso tempo portavoce di cambiamento, di una dignità da riscoprire, di un nuovo orgoglio nazionale non di facciata, non falso, non nato dalla riscrittura della nostra storia: quasi che il politically correct o un neo manuale cencelli potessero fare la storia per renderla accettabile anche ai fascisti.

15 mar 2013

L'alchimista

L'alchimista D'Alema, sta alambiccando, il generoso Bersani si è massacrato in un'impresa tanto politicamente generosa quanto disperata.
A questo punto che Bersani si dimetta e si vada a primarie e che Renzi le vinca e che vinca anche le elezioni e che la si chiuda qui, questa fase tristissima della vita repubblicana.
Ah quasi dimenticavo, che si tolgano gli alambicchi a D'Alema, perchè rischia di farsi male come al solito per manifesta incapacità e poi perchè dei suoi pastrocchi ne abbiamo un po' le palle piene.

Bring the boys back home

Bring the boys back home
Bring the boys back home
Don't leave the children on their own
Bring the boys back home

Evviva i due marò sono a casa.

Credo che si siano molti modi per fare le cose: le si possono fare bene, così così, male.

Ebbene nel caso dei due marò accusati di aver ucciso due pescatori indiani, l'Italia ha gestito la situazione nel modo peggiore in pieno stato confusionale; dapprima con mille incertezze e poi con una furbata "tipicamente italiana". Questa gestione disastrosa ci costerà cara: politicamente, diplomaticamente, economicamente. Questa storia è il perfetto specchio di un paese che non sa prendere decisioni e mantenerle, perennemente indeciso e incapace, confuso che quando prende alfine una decisione la prende sbagliata scegliendo una scorciatoia un sotterfugio che non ci fa onore. Ma questo siamo, un paese in declino, in crisi, supponente. Un paese inaffidabile in una parola.

11 mar 2013

Per la pagnotta e per Papi

Cosa non si fa per papi re.

07 mar 2013

Cul de sac

Cul de sac, è il luogo politico, esistenziale nel quale si trova il segretario del PD Pierluigi Bersani. Adesso un paese di 60 milioni di fenomeni, l'ha accertato e lo sa e lo certifica in ogni situazione. Io non voglio dire che non abbia le sue responsabilità il povero Bersani, ma quasi sembra che ci si sia dimenticati tra gli elettori PD, che lo si è liberamente votato e legittimato alle primarie del partito 2/3 mesi fa. Sono solidale con Bersani, perchè ora ha il carisma del martire, qualunque decisione prenda o qualunque decisione non prenda verrà sempre e comunque massacrato e la sua decisione sarà sempre e solo sbagliata. Solidarietà e comprensione e umana simpatia è il minimo che gli debba.

05 mar 2013

Un branco di coglioni

Questo sono, e non solo perchè l'ha detto Crozza. Il popolo italiano, anche il popolo minuto, impiegati, operai, fruttivendoli, panettieri, postini, non è in grado di produrre una concentrazione tale di coglioni, che ora si aggiungono ai scilipoti, razzi e compagnia cantante che già ampiamente in parlamento rappresentavano l'incontenibile tipologia. Ma val la pena di corrergli dietro? PD e giornalisti hanno proprio un cazzo da fare?

04 mar 2013

La giornalista ingrillata

Cerdo di non aver mai letto tante stronzate in così breve spazio:

http://www.huffingtonpost.it/myrta-merlino/il-paradosso-diabolico-che-portera-al-nuovo-capo-dello-stato_b_2795815.html?utm_hp_ref=italy

Me la segno quella che la Costituzione è un paradosso diabolico che profuma di incostituzionalità.

01 mar 2013

Il brutto della rete

Il brutto della rete è che qualunque coglione può dire impunemente la sua coglioneria, pure io, e ancora peggio è che può  andare in parlamento pur avendo una cultura politica da wikipedia.

Domande mano a mano 2

Send in the clowns - Ma se soprattutto sono i bambini ad amare i clowns, gli italiani sono un popolo bambino o non invece, vista l'età media della popolazione, un popolo di vecchi sempre più rincoglioniti?