07 lug 2017

La teoria gender del sindaco sboarina

Il nuovo sindaco di verona, cerca di far rimpiangere l'impossibile, e cioè il vecchio sindaco tosi.
Impresa immane che rischia di riuscirgli con la polemica artificiosa di voler ripulire le biblioteche comunali di tutti i libri che avvallino la teoria gender.
A parte il fatto che non esiste un complotto giudaicoplutomassonico del gender, ma si tratta solo di una trovata ideologica nata in ambito chiesa cattolica negli anni 90 per difendere posizioni altrimenti indifendibili con la creazione di un immaginario nemico, del tutto assimilabile ai protocolli dei Saggi di Sion; a parte questo come la mette il sindaco con altri libri? Come la mettiamo con Biancaneve che vive in compagnia di sette nani, come la mettiamo con Pinocchio nato da un ceppo e con un cazzo in piena faccia che si allunga e si accorcia alla bisogna?E paperino e paperina? E qui, quo, qua? E di chi sono figli di grazia?
Trovate sboarinate, che per ora fanno solo la gioia di forza nuova che sogna di bruciare qualche libro in piazza, in effetti se non si sa leggere o non si capisce quel che si legge giusto per pulirsi il...la faccia che si ritrovano o per attaccare il fuoco serve la carta

Nessun commento: