09 nov 2011

La sfida del caimano alla Presidenza della Repubblica

E' semplicistico ridurre il dramma che l'Italia vive in questi giorni ad una sorta di duello, di sfida all'ok Corral, ma questo sta avvenendo.
Da un lato la Presidenza della Repubblica dall'altra un premier corrotto, antidemocratico, disposto a tutto pur di continuare a tenere il potere personale.
L'unica Istituzione democratica sopravvissuta indenne e ancora forte contro lo sfascismo di quasi un ventennio di illegalità, la Presidenza della Repubblica, contro il caimano.
Nei film americani vincono i buoni, anche se combattono con una mano legata dietro la schiena, nella realtà dell'italietta decaduta e decadente del berlusconismo non so.

6 commenti:

gds75 ha detto...

questo nascondersi dietro il ddl di stabilità mi puzza parecchio....

Ernest ha detto...

e anche io non so...

il Russo ha detto...

Ma possibile che questo stronzo deve romperci la vita fino all'ultimo istante? Poi si chiedono perchè Tartaglia diede fuori di testa...

listener-mgneros ha detto...

domandiamoci chi perde...

zefirina ha detto...

questo non mollaaaaaaaaaaaa

A Gegio film ha detto...

Vi comunico una news essenziale, recentissima: si è dimesso!!! E dimentichiamo l'appello finale, comunicato alla nazione mentre Monti era al Quirinale. Dimentichiamolo per favore, e combattiamo ciò che ha portato.