01 set 2012

I fascisti sono acqua... di fogna

I fascisti, quelli veri, sono come l'acqua, prendono magari la forma camilleresca del recipiente che li contiene e li divide, chi sta in una bottiglia, chi in un bicchiere, chi in un vaso, chi in una fogna. Alla bisogna però, quando escono dai loro contenitori, alla prova dei fatti, si disperdono nell'ambiente per poi ritrovarsi e riconoscersi. L'acqua penetra, filtra, corrode tutto e al dunque si ritrova, il contenitore impermeabile era solo una galera passeggera. L'acqua ha rotto gli argini e si mostra nel suo bluff, tutta uguale, quella che stava nella fogna, quella che stava nella bottiglia - vendendosi come di fonte, e quella che stava nel vaso elegante. Berlusconi, Travaglio, Di Pietro del tutto indistinguibili nell'assalto finale all'ultimo baluardo istituzionale: la Presidenza della Repubblica.

1 commento:

Gap ha detto...

Nulla da aggiungere.