26 feb 2013

Un idiota, due idioti

Un idiota, due idioti. Io a votare non ci vado più. Ieri sera, solo perchè mi sono trattenuto da un gesto tanto plateale quanto stupido non ho strappato la tessera elettorale. Che vado a votare a fare quando poi al seggio incontro un idiota che con il suo solo voto annulla e pareggia il mio e poi incontro un altro idiota che con il suo voto mi umilia?

Sto a casa e che vadano tutti a fare in culo. Questo è un paese marcio e corrotto che immarcesisce tutto ciò che tocca. 
 
Noi siamo europa solo per un caso geografico, culturalmente siamo un disperato paese del nordafrica, non abbiamo la guerra civile e i martiri che si immolano con le cinture esplosive solo per un accadimento geografico.

Abbiamo una classe dirigente marcia e ridicola, degli imprenditori che non imprendono e che quando hanno 4 soldi li investono in appartamenti e poi danno in mano l'azienda a figli rammolliti e viziati, abbiamo corporazioni medioeval fasciste di avvocati con figli avvocati, notai con figli notai, medici con figli medici, professori universitari con figli professori universitari.

La malavita SPA prospera e comanda larghe ed importanti fette del paese, Sicilia, Campania, Puglia, Calabria vedono la presenza di personaggi che ancora portano la coppola e imbracciano la lupara, in compenso Veneto e Lombardia vedono gli stessi mafiosi in giacca e cravatta - non è un caso che il PDL prosperi in queste regioni, a meno che non si voglia credere alla fatina dei dentini. Le fondamenta sono marce. La gente vota come giocasse al gratta e vinci, gratto questo invece di quello perchè il premio promesso è più alto. E poi c'è la classe intellettuale de sta cippa. Quanto va bene sono il Travaglio di turno, il Polito che baffetteggia discettando con l'aria di quello che è sempre un passo più in là ma che ha le patacche di unto sul sedere, persino un premio nobel e un cantante famoso per i silenzi di cui è composto il suo pensiero politico che si offrono ad un popolino credulone che si fa prendere per il culo da un ex comico. Questi sono gli intellettuali, quelli che si spendono per un magistrato lazzerone che nemmeno supera lo sbarramento ma che sbraita contro tutto e contro tutti. E poi ci sono gli impagabili, i tattici che muoiono di tattica come Casini, come D'Alema, e mai una visione strategica - la soluzione strategica pure è tanto semplice, ve l'hanno detto in tutti modi: prendere la porta e andarsene.

Un idiota, due idioti e si perdono le elezioni, si perde la scuola, poi la sanità, poi il lavoro e pian piano ci si abitua al gratta e vinci, hai visto mai?

Non mi aspetto nulla. Mi aspetto solo un rigurgito anche maleodorante di dignità e che l'intera classe politica del PD si ritiri a vita privata. Per parte mia sino a che non vi saranno cambiamenti radicali nel PD non andrò più a votare, tanto ininfluente sono ininfluente e magari però eviterò di farmi umiliare da due idioti.

7 commenti:

Ernest ha detto...

sottoscrivo tutto... aggiungo che si doveva votare 16 mesi fa... se avessero avuto il coraggio che deve avere una forza politica
un abbraccio

brazzz ha detto...

tutto condivisibile quel che dici sul pd..riuscire a perdere queste elezioni ha del surreale..poi accettiamo un fatto...il nano è l'italiano medio..cialtrone,arrogante,bugisrdo,figaiolo pittaniere,ladro,qualunquista e fascista...riguardo agli italiani,aggiungo pure suicidi...
che vergogna

Massimo Pecorini ha detto...

Condivido tutto. Sono atterrito e nel tuo stesso stato d'animo. Un'altra occasione persa dalla sinistra italiana, miope ed arroccata a difendere il fortino di cartapesta.

allelimo ha detto...

silvano, ma ci ricaschi a tutte le elezioni?
Quella che non ti piace si chiana democrazia: una testa (anche di cazzo), un voto.
Il suo opposto è una bella dittatura.
In quel caso lì però dobbiamo essere sicuri di stare dalla parte di chi decide chi sia un idiota e chi no, perchè se sbagli lato son cazzi.

Marco ha detto...

sottoscrivo allelimo. La democrazia va accettata nel bene e nel male e chi non vota come te va rispettato. L'unico da cui ho sentito dire queste parole era Matteo Renzi, cui difatti il PD ha fatto campagna contro.

zefirina ha detto...

io sono andata a votare con una mia amica...proprio per pareggiare il suo voto ;-)

Anonimo ha detto...

meno male che ci siete voi del PD ha salvare l'italia. siete riusciti nell'impresa di resuscitare berlusconi, di far prendere il 25% dei voti a grillo e poi la colpa è degli italiani? ma fare un po' di autocritica fa proprio schifo? il PD è ancora in mano al baffetto e tutto va bene? iniziate a fare piazza pulita della vostra gerontocrazia e poi ne riparliamo.
beppe