09 set 2014

Banalità sul conflitto russo ucraino

Non mi piace Putin, mai piaciuto, un dittatore indifendibile.
L'Ucraina faccio fatica a pensarla come un'entità indipendente; da occidentale medio la considero ancora come una delle repubbliche dell'Unione Sovietica.
Non mi piace nemmeno la finta ingenuità pelosa dell'Europa e della Nato, ora "sorpresi e shockati" dalla reazione della Russia contro l'Ucraina, dinanzi alla possibilità solo ventilata che l'Ucraina entrasse a far parte della Nato - che fosse inaccettabile per i russi non era poi molto difficile da prevedere.
Ancora non mi piace che pochissimo si accenni al filonazismo dell'Ucraina candidata, a parole, a far parte della UE.

3 commenti:

dario ha detto...

Si', anch'io non riesco (per ignoranza manifesta) a classificare la situazione.
Pero' il giudizio che i cattivi siano coloro che possono ostacolare il rifornimento di gas puzza un po' di eccessivamente edonistico.

Gap ha detto...

Condivisibile.

Anonimo ha detto...

in realtà di russia e ucraina tutti (me compreso) sappiamo più o meno un cazzo, e decidere chi sono i buoni e i cattivi con le nostre comode categorie preconcette è impossibile.
un po' come in siria (chi sono i buoni lì? boh)