28 dic 2013

E se poi Renzi a sorpresa...

si collocasse a fatti e no a parole più a sinistra dei vari fassina, orfini, pinco palla e compagnia? Se il buongiorno si vede dal mattino rischiamo una sinistra dei fatti contro quella parolaia che tanti amano ancora. Che trauma. Pensare che c'è gente che non passa più dal mio blog perchè son diventato berluschino avendo votato Renzi come ultima spiaggia.

5 commenti:

ReAnto R ha detto...

ma no dai ...

allelimo ha detto...

berluschino?
vorrai dire fascista...
:)

silvano ha detto...

No dai Ale, fascista no...non ce la faccio nemmeno per scherzo, se proprio debbo essere destrorso vada per nazista dell'Illinois.
:-D

Bastian Cuntrari ha detto...

Ma io continuo a passare, Silvano, visto che sono una berluschina come te! Con l'endorsement di Landini, il più pragmatico dei sindacalisti (altro che quella vecchia bacucca della Camusso, ferma a più di 40 anni fa (1970!) e allo Statuto dei Lavoratori, come se il mondo del lavoro fosse cristallizzato a quel tempo), Renzi ha fatto un bel salto in avanti a sinistra!
Ci sto quasi sperando in un domani in cui saremo tutti "più uguali, più ricchi"... Mi sono pure regalata il libro di Gutgeld!

O.T.: meno male! Un CAPTCHA di soli numeri!!!

dario ha detto...

Silvano, non e' certo perche' sei berluschino che non passo piu', anzi, questa cosa, dal polemico che sono, mi stimolerebbe ancora di piu'.
Il motivo per cui non passo piu' e' che non riesco a capire quelli che si lamentano degli altri, quando non ci sono assolutamente basi. Discutere su renzi e' solo polemica, perche' renzi, per ora, e' il nulla. Non ha ancora detto niente. Aspetto che dica qualcosa prima, prima di polemizzare. Altrimenti non e' divertente nemmeno per me. Nota: non sto dicendo che renzi non va bene o che renzi e' il nulla. Sto dicendo che non ha ancora detto ne' fatto niente, eppure c'e' chi gli ripone fiducia. Io gli riporrei fiducia per il semplice fatto che ha i numeri mediatici per vincere, e vincere e' il must. Ma qui finisce il mio entusiasmo.

Dire che Renzi e' di destra, per me, significa dire che Renzi e' appoggiato dai poteri forti (a cui ha fatto il filo). Gli stessi poteri forti che tendono all'apertura della forbice, cioe' ad impoverire i poveri e arricchire i ricchi, cioe' l'opposto di quel che deve fare la sinistra. Aspetto pero' di vedere nei fatti e nelle parole quel che fara'.

Alle prossime politiche lo votero' comunque, visto che non posso fare altro. Peccato, si sarebbe potuto votare Sinistra, per una volta.

Alle primarie ho votato Civati. Ero li' li' per votare Renzi, perche' se avesse vinto Civati forse avrebbe potuto perdere alle prossime Politiche. Ora mi pare che alle prossime politiche, se non si cambia qualcosa, vincera' Berlusconi (una bella coalizione tra Ncd e FI e altri fascisti vari), anche se alle primarie ha vinto Renzi. Ma ho votato civati lo stesso perche' ero pur sicuro che avrebbe perso, ma mi piaceva dargli piu' forza all'interno del PD.

Ma poi il fatto che Renzi abbia piu' probabilita' di vincere alle Politiche da cosa dipende? Vero che attrae qualche voto degli elettori di destra, cosa lodevole. Ma ha perso tutti i voti degli elettori grillini, dei quali invece Civati avrebbe fatto incetta. E gli elettori grillini contano ciascuno un voto cosi' come quelli di destra. E decidere quali delle due categorie sia meno peggio mi pare una lotta tra titani.
No, mi pare davvero (sbagliero'...) che la probabilita' di vittoria di Renzi dipenda dalla visibilita' mediatica, che ancora una volta, dipende dal favore dei poteri forti, non certo dal consenso popolare.

Ma io sono un picio. Ed e' forse proprio per questo che ho smesso di passare dal tuo blog.