10 nov 2010

Pompei, rifiuti, alluvioni, L'Aquila l'unica speranza è...

Un paese che perde i pezzi, una classe politica che si guarda la punta dei piedi.
E' ora di prendere atto della realtà e di arrendersi.
Per Pompei, per il nostro immenso ed incommensurabile patrimonio storico/artistico, per i rifiuti di Napoli e di mezza Italia, per L'Aquila per le alluvioni varie ed eventuali, per le emergenze prossime-venture l'unica speranza è il COMMISSARIAMENTO E LA GESTIONE DEGLI STESSI DA PARTE DELL'UNIONE EUROPEA.
Noi non siamo in grado. L'unico periodo in cui siamo risuciti a crescere e a funzionare è stato quando ci siamo avvalsi dell'abbrivio che gli alleati vittoriosi ci diedero alla fine della guerra. Se ci tracciano la strada siamo capaci di seguirla, se la dobbiamo tracciare noi ci perdiamo.

10 commenti:

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

ma come? io mi immaginavo che l'unica speranza che indicavi nel titolo fosse... bertolaso

:D

Anonimo ha detto...

l'unica speranza potrebbe essere mandare papi e i suoi leccac. a casa,andare a votare un governo stabile ed in grado di governare 5anni senza scandali pedopornografici,senza aiuti ad amici ed amiche,senza barzellette o bestemmie..insomma un governo che faccia il governo

zefirina ha detto...

ecco sono d'accordo con il tuo anonimo commentatore

Vincenzo Cucinotta ha detto...

@Zefirina
Eppure, non si può dire che Berlusconi e Bertolaso siano i primi ad aver fallito. Mi pare che gente come la Russo Iervolino e Bassolino siano abbastanza implicati nel disastro. Su chi contiamo allora? A quanto pare, non basta avere gente esente da scandali pedopornografici per risolvere quel problema.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Concordo con te in pieno! Sembra davvero l'unica speranza.....

Anonimo ha detto...

io sono anni che dico che l'unica alternativa possibile è quella di farci annettere da un altro paese, negli anni 90 potevamo sperare nelle democrazie nord europee, ora siamo diventati a buon mercato anche per le dittature centroafricane.

subcomandante

il Russo ha detto...

Questo Paese non ha speranza. Perchè? Semplice: l'Italia è fatta dagli italiani...

Ernest ha detto...

Cacciare questa gente!!!

Anonimo ha detto...

@IlRusso; e no caro, io non ci sto più a questa cosa, L'italia è fatta di tanta gente, e il 30% di questi Italiani s'è fatta fregare da 16 anni di berlusconismo. Io sono nato italia, vivo in italia, spendo in italia, lavoro in italia e sopratutto pago le tasse in italia. (tutte le tasse, anche quelle profondamente sbagliate e che non condivido)
E aggiungo che ogni giorno è sempre più difficile continuare a fare il mio lavoro onestamente, ogni giorno le possibilità di fare il disonesto, di rubare, di evadere le tasse per me sono molteplici, ma sono 10 anni che faccio il mio lavoro di onesto imprenditore/artigiano; e cerco di farlo al meglio offrendo un servizio di qualità al cliente e il contributo e i contributi a questo paese.
Ogni mattina io me ne andrei in un altro paese dove potrei fare il mio lavoro tranquillamente e magari lavorare con meno fatica, ma io qui ho investito, ho dei collaboratori, un mutuo etc.
Io qui ho investito sul futuro, mio e di quelli che come me credono nella giustizia nella convivenza, nella pace e nelle opportunità per tutti.
Noi siamo questo paese, noi siamo il futuro ed è ora di alzare la testa.

subcomandante

Anonimo ha detto...

sono l'anonimo che ha scritto per primo(e sarà anche il caso che da ora in poi firmi i miei commenti)..chi scrive che l'Italia è fatta di Italiani,senza polemica volevo rispondere:grazie bella scoperta..magari la Francia è piena di francesi, la Spagna di spagnoli,il Portogallo di portoghesi e così via..quella risposta mi sembra il classico gettare i remi in barca tipico degli Italiani..la nostra tipica rassegnazione che invece non deve esistere. io vedo in Italia tante cose positive in questo enorme casino(in entrambi i sensi che ha la parola casino,visto gli hobby del presidente del consiglio dei ministri casino è la parola + giusta) tra le quali questi famosi rottamatori e perchè no, questo nuovo fini..una nuova leva di politici,magari uno di noi, che sia di destra o di sinistra,fresca e che voglia bene al paese e che insegansse agli Italiani l'educazione ci porterebbe a vivere meglio..per risolvere i problemi ci possono stare persone coinvolte da scandali(fini per esempio) ma devono dimostrare che si vuol bene al Paese no che si vuol bene al proprio portafoglio o tornaconto personale..la politica italiana ora vede in primo piano gente come berlusconi,bossi,fini,d'alema buttiglione e sicuramente molti altri di cui ora non ricordo..16 anni fa chi erano i politici in primo piano della scena politica?gli stessi,dopo 16anni deve subentrare gente nuova visto che moilti di questi non sono cambiati,forse cambio salvo solo fini che,pur non essendo elettore di destra io, pare aver capito cosa è davvero la politica ossia interessarsi a tutto e tutti..spero di aver scritto in un italiano decente dalla fretta e dalle mille idee non ho avuto il tempo di correggere e rileggere..saluti da TonsV