21 nov 2010

Ratzinger è un grande Papa e pure un rivoluzionario

Da tempo meditavo di scrivere che Ratzinger è un grande Papa che passerà alla storia e, tempo permettendo, farà pure una rivoluzione.
Quello che mi tratteneva era la paura di polemiche con amici bloggers, perchè cantare fuori dal coro e dire che "ratzinga" è più rivoluzionario di tanti rivoluzionari di professione magari con kefiah al seguito non è esattamente mainstrean.
Rassicuro?! gli amici che non mi sono convertito, nè che ho cambiato opinione circa l'oscurantismo ecclesiatico su questioni quali aborto, fine vita, sessualità ecc.
Eppure, avendo l'ambizione di essere intellettualmente onesto non posso non vedere gli sforzi che il Papa tedesco sta facendo per modernizzare e per "ripulire" la chiesa da tanti, troppi, silenzi del passato.
E allora come faccio a non apprezzare, ad esempio, la posizione di Ratzinger sui Rom? E' stato l'unico tra i grandi leader occidentali a condannare le discriminazione di cui sono oggetto da parte dei paesi europei: Italia e Francia in primis - e la sua condanna è stata durissima e netta avendo parlato di genocidio. Chi altro l'ha fatto? Quanto avrei voluto sentirlo detto da Bersani, da D'Alema, da qualche altro leader di sinistra...
Come faccio a non apprezzare gli sforzi di pulizia che sta operando all'interno del clero su un problema quale quello della pedofilia?
Quando mai si è sentito un Papa pronunciare parole così nette e così dure contro i preti pedofili? Pure, si sa, la pedofilia nel clero c'è sempre stata, sembrando in quel mondo religioso una forma di sessualità deviata endemica.
Come non apprezzare la timida apertura su un tema tabù quale la contraccezione? Certo si può sempre pensare che queste aperture siano funzionali ad un adeguamento ai tempi moderni: non saprei, potrebbe darsi, ma alla fine l'importante è che questa modernizzazione ci sia.
Il solco che si sta scavando con l'era Woytila sta diventando un oceano, dopo il ritorno al medioevo del papa polacco finalmente la Chiesa si è rimessa in moto. Eppure se ci pensate, mentre Woytila era amato da tutti, essendosi trasformato in un'icona pop, al contrario a questo super intellettuale tedesco si guarda con diffidenza. Per fortuna la rivoluzione, come già ben sapeva Lenin, non dipende in alcuna misura dal popolino.

37 commenti:

Alessandro Cavalotti ha detto...

Devo darti ragione. Questo Papa ha degli evidenti difetti di comunicazione, ma ha compiuto dei passi davvero sorprendenti. Questa piccola apertura nei confronti del profilattico è la più sorprendente di tutte, a mio parere...

angie ha detto...

sai com'è: quando si cominciano a perdere clienti... intendo la chiesa, non la puttana!

o.t.: comunicazione di servizio... ho accorciato l'url ma sorge un problema! il feed forse non si aggiorna da solo, quindi il mio vecchio: angustifolia-toglietevilescarpe.blogspot.com/ bisognerebbe cambiarlo in: http://toglietevilescarpe.blogspot.com/ (quello nuovo); non so dalla Bacheca cosa ti compare, altrimenti da "gestione", al fondo della colonna dei blog che segui, cliccare - andando su toglietevilescarpe - impostazioni/"non seguire più", e poi ritornare in "aggiungi" con l'url nuovo. Oppure, andando in Google Reader nella colonna delle iscrizioni: restando cliccati su toglietevilescarpe compare la manina sul triangolino, schiacciandolo vengono fuori le opzioni tra cui "annulla iscrizione"; dopodichè in alto alto, sul quadratino blu/crocetta bianca, c'è "aggiungi iscrizione" (se hai resistito fino a questo punto, sennò pace!)
Grazie :-(

Zio Scriba ha detto...

Rispetto le tue idee, ma temo che il punto debole stia proprio alla fine: era abbastanza risaputo che il polacco era una marionetta DI QUESTO QUA!
Su pedofilia e contraccettivi vedo solo opportunismo: erano argomenti così sentiti persino dalla parte più bigotta del suo popolino da rischiare di svuotargli una volta per tutte le chiese, e i conti dell'otto per mille.
Sui casi di pedofilia pretesca è stato a lungo indeciso fra due opposte pulsioni: la Real Politik Kiesaiola che preferiva il segreto e la sua patologica naziomofobia. Infatti nella chiesa, al contrario del mondo reale dove purtroppo si abusa ANCHE (e soprattutto) di bambine femmine, risulta facile imporre la lercia e scorretta equazione gay=pedofili, e guarda caso se oggi vuoi entrare in seminario devi prima sottoporti alle angherie di uno psicoinquisitore che deve scoprire se non hai un animo insospettabilmente gay o bisex (cioè simile a quello di Gesù) in modo da poterti buttare fuori, anche se sei un dolce buon ragazzo che non farebbe MAI del male a un bambino.
Opportunismo anche sui contraccettivi: non gli costa nulla anzi gli conviene, ammettere che usarlo per fare il dovere coniugale con la mogliettina regolarmente sposata senza rischiare il quindicesimo figlio è cosa che in fondo si potrebbe anche fare, ma resta il fatto che costui avrà sulla coscienza le migliaia di africani malati di aids in più dopo aver detto che il preservativo non è efficace contro la malattia.
Potrei andare avanti un'ora, ma mi rendo conto di non essere teste attendibile perché, lo ammetto, prevenuto per un fatto "di pelle": quell'uomo viscido e reazionario, che considera l'Illuminsmo un Male, mi sta sulla punta del cazzo, punto e basta.
Quindi mi astengo.

allelimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
listener ha detto...

è solo che ha bisogno di nuovi copricapi...più idonei...e mi accorgo che potrebbe condividerli con tanti democratici che applaudono una scelta di convenienza, scambiandola con una presunta e falsa rivoluzione ecclesiastica. Preciso che non sto parlando di Silvano.

P.S.La polemica è divertente, quando il polemico è tridimensionale.

allelimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
listener ha detto...

...............................................................................................................................................................................

Riempiti gli spazi da solo, scriviti, risponditi, e fai come meglio ti appaga.
Prima cerchi, poi aspetti, poi rimani deluso, poi ti indigni, poi dai del fascista o dell'antidemocratico, o ancora del rivoluzionario intollerante.
E meno male che sono quelli che non la pensano come te a doversi fare tutto da soli.
Insomma non ti si accontenta mai, Sei troppo esigente, non sono in grado di soddisfarti piccolo mio.
La mia povera mente depravata non regge il confronto con la tua visione "tollerante" e "illuminata" della vita, alla quale ci dobbiamo attenere. Buffa però la tolleranza imposta.
E ora chiudo non per te ma per Silvano.

allelimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
listener ha detto...

Non credo di averti nominato, ma per carità il tuo processo di auto identificazione con le "teste di cazzo" è pregevole e non sarò io a interromperlo.
Poi quanto a dare del fascista o altre etichette basta andare a qualche post precedente e scoprire come ti sei esibito abbondantemente, in questo post hai ironizzato tu per primo sui rivoluzionari veri o meno, ma forse tu ti dimentichi certe cose. Non ti rileggi, il che è capibile e sono solidale con te in questo rifiuto: una volta basta e avanza.
Per il resto, ora mi permetto persino di citarti "fai tutto da solo".
Davvero mi fermo e solo per l'amicizia con Silvano, e per il rispetto che porto di conseguenza.

allelimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Zio Scriba ha detto...

Vedo con piacere che il coraggioso omino che mi dà del "genio" intendendo dire "pirla" senza nominarmi (ma prima di me e lui avevano commentato solo Ale e Angie, e non poteva riferirsi a loro) è già riuscito a far incazzare un altro Libero Pensatore come Listener.
Non capisco perché il coraggioso omino non possa ogni tanto dire la sua (se ne è in grado) invece di cagar veleno su altri.
Fortuna che sono un povero scrittore fallito: se malauguratamente fossi uno di sucesso, mi chiedo a quali livelli di rancido malanimo e di persecuzione personale potrebbero spingersi l'invidia, la frustrazione, la cattiveria di costui.
La mia solidarietà a Listener.
Le mie scuse al padrone di casa.

allelimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Marco (Cannibal Kid) ha detto...

ah, ma il titolo non è ironico?

:D

listener ha detto...

Preciso che io e zio scriba non siamo sempre d'accordo anzi...questo non esclude che si possano condividere delle posizioni, il che è molto più democratico nonostante tu abbia cominciato da solo (e per primo!!) ad affibbiarci epiteti e insulti e patenti di dementi con inclinazione alla violenza. Non ti precipitare a negare questo, perchè è scritto nel tuo primo commento.
Temo che tu ti sia incasinato da solo e da solo puoi dipingerti come vittima di noi "masnadieri", ma non scambiare i lupi con in cani ai quali sei abituato a spiegare come vivere.

Alessandro Cavalotti ha detto...

Faccio fatica a seguire questo diverbio, comunque... Voglio soltanto precisare che per me la Chiesa Cattolica è solo ed esclusivamente un partito politico che deve compiacere ed incantare i suoi "elettori". Forse questo papa si è reso magicamente conto che il declino della religione cattolica è in declino inesorabile, fatto sta che questa dichiarazione, correlata da tutti i distinguo e le precisazioni possibili, è un primo, timidissimo passo avanti. Tutto qui. Di certo non è diventato un paladino della laicità e libertà di pensiero per questo, ma da questo papa non me lo sarei davvero aspettato.

allelimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
listener ha detto...

uff...rileggiti ora e negli altri commenti che spargi nei vari post...poi datti l'assoluzione fai come vuoi tanto è inutile, vuoi il ruolo della vittima prenditelo...è tutto tuo. Ci sono i cattivi e tu non ne fai parte: sei angelico democratico sempre rispettoso, senza macchia senza paura, e perseguitato da tremendi e loschi figuri che predicano solo violenza e intolleranza. L'arcangelo gabriele ti protegge da sopra il lettuccio. e probabilmente prima o poi tre tipi devoti ti porteranno oro incenso e mirra.
Si si piccolo mio ti lasciamo anche la luce della cameretta accesa. Buonanotte, dimentica che esisto, mi farà male ma lo capirò, farò notevoli sforzi e "soffrirò 5 interminabili secondi" (citazione).

il Russo ha detto...

Azz' che rivoluzione scoprire nel 2010 che se si sta con un sieropositivo non è doveroso prendersi qualcosa perchè lo si ama, ma chi era Galileo al confronto?
Aspetto il tuo giubilo per quando i testimoni di geova scopriranno che le trasfusioni possono essere utili e i neri dell'africa centrale non inizieranno più ad ammazzare gli albini.
Suvvia Silvano, ogni commento serio su sti fuori tempo è superfluo...

allelimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Zio Scriba ha detto...

Hai capito, Listener? Io vengo a dire la mia su questo post, mi prendo a sproposito dello stupido coglione (da uno che però vigliaccamente e subdolamente scrive "genio") a causa di idee sull'omosessualità che ho scritto altrove giorni fa (nonché su miei liberi pareri sulla bestemmia risalenti al 1979 avanti cristo, mescolati insieme nello stesso delirante calderone) e poi se oso difendermi da questo continuo rivangare e rinfacciare a casaccio sono io quello che insulta!
Credessi nella psicanalisi consigliarei al signor allelimo qualcuno di molto bravo in quel campo. Ma purtroppo non ci credo.

Essendo io persona magari matta e stupida, ma educata, rinnovo le mie scuse al padrone di casa, perché credo che il suo silenzio odierno possa anche esser causato dall'imbarazzo in cui l'abbiamo messo con questo indecente parapiglia. Perdonami davvero, Silvano, non era mia intenzione, ma quando è troppo è troppo.

allelimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
listener ha detto...

ti ho dato la buonanotte e non ho tempo per fare il quote di altre cose che hai scritto...ora dormi o scrivi ma mollami.

allelimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvano ha detto...

Prima di tutto rassicuro Scriba, non sono affatto imbarazzato ho solo poco tempo in questi giorni(cambio casa - per cui sentirete anche il mio silenzio verso il fine settimana, non avendo molta fiducia nei tempi di ri-allacciamento di telecom e tiscali).

Suvvia ;) Russo. Non prendiamoci in giro, nemmeno io son nato sul ciliegiaio. Sul sempre troppo tardi son pure d'accordo, però il punto che volevo sottolineare e discutere era un altro.
Non capisco l'errore politico di dare solo evidenza mediatica ai fatti più retrivi della Chiesa Cattolica nella sua relazione privilegiata con i vari Quagliarello, Giovanardi, Roccella, Gasparri con loro che esaltano il medioevo del Vaticano e noi che lo condanniamo. Non capisco perchè non mettere in evidenza fatti (quando ci sono) comunque positivi pur se ampiamente acquisiti dalla sensibilità politica di sx, e che servono a non mettere in minoranza le istanze più illuminate all'interno della chiesa. Io come te vivo (bene o male) a prescidnere da ciò che dice Ratzinger e però non capisco perchè rinunciare a far cadere in contraddizione i falchi della destra e la destra della chiesa ignorando o dando per stupida e scontata ogni apertura del Vaticano in senso progressista.
Tra l'altro, pur non essenso nè tu nè io vaticanisti, è interssante notare come ci sia sempre più differenza tra la linea politica del Papa e quella della CEI (essendo questa particolarmtne retriva e molto asservita e funzionale al centrodestra di questi tristi anni). Lì, nella divaricazione progressiva, c'è a mio avviso un cuneo che potrebbe essere ben usato per far andare in ulteriore contraddizione la destra italiana. Per farlo bisogna però mettersi in discussione come sinistra e cercare ed accettare anche nuovi interlocutori smettendo di confrontarsi con la Chiesa solo ed esclusivamente in ginoccio.

listener ha detto...

Silvano io non riesco a vedere il lato positivo di questa dichiarazione, ne vedo solo il lato ruffianesco e quasi a mo di concessione calata dall'alto: ok potete mettervelo, ci abbiamo pensato un po' su e vi diamo il permesso, sia ben inteso che è per la questione delle malattie..mica per la contraccezzione quella è tabù.
Con questi atteggiamenti io non dialogherò mai.
Spero di non averti insultato ribattendo alle tue posizioni ;o).

silvano ha detto...

Mi sento molto offeso...
In modo meno contorto faccio solo un discorso politico, anzi pongo una domanda. Il centro sinistra può permettersi di non far venire a galla le contraddizioni dei cattolicissimi di destra? Può permettersi di lasciare sempre agli altri giocare tutte le carte e dialogare (perchè lo fa, eh) con i cattolici solo in posizione genuflessa per non dire a 90°?
Lasciare il monopolio del dialogo e anche (perchè no?) dei vantaggi in termini di consenso a Giovanardi e Gasparri ritengo sia una un errore politico, e certo noi non possiamo dialogare con gente come Fisichella o affini che sono culo e camicia con il centro destra, ma dobbiamo cercare altri interlocutori. Credo che ci siano gli spazi per farlo. NB per dialogo intendo dialogo alla pari con interlocutori non allineati sulle posizioni più becere.

listener ha detto...

Si ma l'omino bianco solo poco tempo fa inghilterra se ne era uscito con "inglesi resistete all'ateismo come avete fatto con il nazismo"...ora che dica che si può usare un gondone mis embra una cosa abbastanza relativa rispetto a quel paragone pesante tra atei e nazisti. Non ho visto nessun credente indignarsi per quella frase, nemmeno quelli presunti di sinistra pronti a dialogare con i laici.
E poi non mi ha detto se posso usare quelli stimolanti con tutte quelle forme così interessanti. Ah...se decido di prendermela nel culo lo devo far mettere o essendo in quel caso gay posso infettarmi liberamente? ;o)

silvano ha detto...

Non vale List, sei in anticipo sui tempi di qualche secolo.
:-DDDDDDDDDDD

DiamondDog ha detto...

Mah, a me ha sorpreso molto questa uscita.
Però ho la certezza (quasi matematica) che ci sia del "calcolo" dietro.
E basta questo a rendermela meno interessante.
Però sono curioso di vedere dove va a parare, non credo che le dichiarazioni "choccanti" siano finite...siamo di fronte alla rottura, voluta, di qualche equilibrio importante.

dario ha detto...

Mah, a me della rivoluzione interna alla chiesa frega poco. Frega di piu' invece sul ruolo politico della chiesa. In effetti mi ha lasciato di stucco l'uscita sui preservativi, perche' e' in ovvia contraddizione con quanto diceva circa un anno fa, che il problema dell'AIDS in africa non e' risolvibile con l'uso di preservativi.
Salverei il ruolo di GP2 in quanto unico ad esprimersi contro la guerra santa al terrorismo, in quanto primo a riconoscere il genocidio degli ebrei (condannando di fatto PioXII, mentre questo qui lo fa santo).
Per quanto riguarda i rom, francamente, io trovo molto piu' assordante il silenzio delle sinistre europee piuttosto che la voce del papa. Il papa si suppone che sia contro qualunque discriminazione, anche se di fatto non sempre lo e'. Insomma "una roba cosi' non l'ha detta nemmeno Bersani" non significa che il papa e' bravo, ma che bersani e' un pirla.

Ma poi infine, anche sulla cosa rei rom, cosi' come sul fatto della pedofilia, mi pare che ci sia molta ipocrisia, da parte della chiesa. Se i media non avessero dato risalto al problema dei preti pedofili, la chiesa non avrebbe preso provvedimenti (altrimenti c'e' da chiedersi perche' non l'abbia fatto prima... che non se ne fosse mai accorto nessuno?). Allo stesso modo per i Rom. Stare contemporaneamente dalla parte dei governi e dei rom non dovrebbe essere una contraddizione?

Maurizio Pratelli ha detto...

apprezzo quanto hai scritto pur continuando a guardare anche questo papa con grande sospetto. nel caso felice di sbagliarmi

Ernest ha detto...

Complimenti Silvano per il post perchè come sempre denota indipendenza di pensiero al di là di come la si pensi... per il resto voglio solo dire che aspetto i fatti dalla chiesa le chiacchere servono a poco.
un saluto

il Russo ha detto...

Ratzinger è un papa omofobico e anche oggi non ha perso occasione per ricordarcelo....
Ops, sono fuori tema?

listener ha detto...

sicuramente...ma che vuoi è un non violento...lui

silvano ha detto...

Russo non so se tu sia o meno fuori tema, ma quella dell'omofobia non è una novità e nemmeno è una novità che la chiesa sia arretrata socialmente e culturalmente su praticamente tutto e proprio questa è la ragione per cui quando c'è stata novità positiva ne ho fatto un post. Dovessi fare un post per ribadire un giorno sì e l'altro pure che sono fermi al medioevo su enne questioni non mi basterebbe una vita e non aggiungerei nulla di nuovo.

Luca Pardi ha detto...

Una sola considerazione, Ratzinger ha parlato di preservativo in funzione profilattica e non contraccettiva. Differenza fondamentale, infatti in caso di rapporto omosessuale con prostituzione l'uso del profilattico da parte del prostituto è moralmente accettabile da questo rivoluzionario. La contraccezione resta un Tabù per la Chiesa con questo papa come con i precedenti.
L.P.
http://malthusday.blogspot.com/

Daniele Verzetti, il Rockpoeta® ha detto...

Non so.... la Chiesa "sta" da sempre dalla parte dei poveri (o meglio dovrebbe starci) e quindi era "quasi" scontato che condannasse la Francia sui Rom.

Detto questo, le vere rivoluzioni della Chiesa dovrebbero essere tese a rispettare gli omosessuali, a non criminalizzare le donne che abortiscono, a rispettare chi per se stesso vorrebbe l'eutanasia ed ancora magari (ma questo in parte l'ha fatto in questi giorni) non condannare l'uso del condom. Rispettare non condividere. Non si chiede un cambiamento di opinione ma il rispetto di quella altrui e, nel caso di chi é gay, il rispetto della sua sessualità nonché il diritto ad essere considerato una persona e non un malato o peggio un deviato.

E magari dare anche una sforbiciata a tutti i privilegi ed i soldi che ha il Vaticano con la metà dei quali si ridurrebbe assai la fame in Africa.