16 nov 2010

Talking Ass


Il premier ammira il miracolo delle chiappe della Pellegrini che gli stanno parlando.

33 commenti:

Zio Scriba ha detto...

Il culo della pellegrini sta dicendo al suo simile: "Come mai così in alto, e coi denti?"

Ernest ha detto...

lo sta guardando...a sua insaputa!

Absinto ha detto...

Nella foto successiva la Pellegrini si gira e con il suo braccino stacca la testa al premier.

Sarebbe un sogno che, ma così bello che, non ci credo.

allelimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
emma ha detto...

naturlamente è una cosa da poco .... tanto è il culo di una donna !!!!

il premier è l'emblema di certi maschi di questo paese

allelimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvano ha detto...

Sarà anche normale Ale, ma in un contesto pubblico un leader politico che si fa beccare a sbavare in quel modo non si da tutti i giorni. Non a caso Newsweek ci ha fatto la copertina e quattro pagine di servizio. Ehm dimenticavo che da quel servizio l'Italia non ne esce benissimo. Insomma per farla breve mi sembra ovvio che lui guardi il culo della Pellegrini, ci stia sbavando senza alcun ritegno (visti anche i precendenti dell'uomo), e non si comporti come si dovrebbe comportare in pubblico un primo ministro. Se poi per te la foto rappresenta solo "guardare un culo", vabbè.

dario ha detto...

Ahahah! Ehm... eheh...
sai cos'e' che trovo davvero esilarante? Il commento sotto: "...Berlusconi is not the only one to blame".
A prescindere dalla figura di merda del maschio italiano, quella frase e' sintomatica. Insomma, 'sta volta non e' solo Berlusconi il cretino della situazione, come se non si prenda nemmeno minimamente in considerazione che l'ometto in questione possa eventualmente non essere un cretino.

Lorant ha detto...

"viva la figa" sta ripetendo tra se è se e se la invitassi ad arcore?"

allelimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvano ha detto...

Il problema è che visti i precedenti del nostro con le ragazzine, con le troie con i vari bunga-bunga quell'immagine assume un preciso significato (nemmeno in pubblico è in grado di trattenersi). Se poi non la vogliamo contestualizzare e guardarla così senza preconcetti si può solo dire: uomo anziano guarda lato posteriore di donna giovane. Ma forse in questo modo non ci capisce la realtà.

allelimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
ReAnto ha detto...

Un vecchiazzo guarda il culo di una donna

silvano ha detto...

Bon. E' che il vecchiaccio da il destro per farci cadere vittime di stereotipi....il maschio italiano che non lo sa tenere nei pantaloni.

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

secondo me sta pensando: "ah, i vantaggi dell'essere un nano!"

listener ha detto...

mi verebbero fuori mille commenti...ma la tristezza di un popolo cattolico e ipocrita che vede nella sessualità il peccato e il machismo da totalmente ragione ad altri popoli che della sessualità non fanno un oscuro oggetto del desiderio, che non si danno di gomito se la sera prima hanno scopato, perchè scopare (o fare altro) con uomini o donne non è una cosa poi tanto strana di cui vantarsi. Fa parte delle normali abitudini.

Quanto alla foto: se la Pellegrini o qualsiasi donna gli mollasse una sberla sarebbe normale, ma sicuramente qualcuno poi la menerebbe che non è un atto democratico. Ogni allusione a passate polemiche è voluto e non casuale.

allelimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
listener ha detto...

Discuto proprio l'idea che alla fine tu trovi sempre una piccola "assoluzione" e "una difesa"...sinceramente il letame in cui viviamo andrebbe visto per quello è, quindi se vuoi usare il termine "a prescindere" forse dovresti rivolgerlo a te stesso ...io non prescindo proprio da determinati principi, il rispetto e la consensualità...se proprio lo vuoi sapere questo ricercare attenuanti usando il termine democrazia e accusando di moralismo chi lo critica mi risulta nauseante e molto in voga dall'altra parte della barricata. Io non sono affatto un moralista, ma quella foto è ridicola oltre che disgustosa, un vecchio laido che ben rappresenta un popolo di ipocriti che lo hanno votato per 15 anni.

allelimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
listener ha detto...

Guarda ti cito:

"Però insomma, tra il milione di cose che ha fatto in questi anni, questa mi sembra quasi innocua, non vedo neppure qualcuno che stia "sbavando senza ritegno" in questa foto"

"Beh questa è un po' troppo moralista, dai!
Va bene che silviobanana etc., ma guardare un culo mi sembra molto in basso sulla scala delle cose gravi e riprovevoli... :"

"Io vedo invece una foto che usa B. come simbolo (vedi didascalia) del maschio porco italiano che guarda il culo di una donna, e mi sembra una cazzata ipocrita a svariati livelli."

A prescindere ti cito..

allelimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
dario ha detto...

Bella discussione, ragazzi.
Posso intervenire con un appunto? A me non piace (questione di gusti) il modo disinvolto con cui questa discussione utilizza l'espressione "popolo". Mi lascia perplesso perche' e' una generalizzazione. Ed e' proprio la generalizzazione che il giornale in figura esprime, che pero' mi esclude dal sistema. Cioe', io tendo a ricadere nella collettivita' identificata in quel "popolo" o "country" e sottintesa con l'espressioni "not the only one". Eppure, anche senza parlare di culi, posso dire che nessuno mi puo' accusare di non avere rispetto per le donne o in qualche modo di emarginare una persona o di trattarla diversamente solo giudicando il suo genere (maschile, femminile e tutti i derivati).
Per rispondere all'espressione retorica "chi non ha mai guardato un culo scagli la prima pietra", diro' che a me e' capitato, in svariati casi. Ma nel mio caso non e' mai stato offensivo nei confronti del possessore di quella parte del corpo, vuoi perche' si era in situazioni in cui lo sguardo era apprezzato (quando si fa l'amore, ad esempio), vuoi perche' si trattava di riflesso incondizionato e comunque mascherato per rispetto. In altre parole, con photoshop si fa di tutto, ma a guardare quella foto, dire che dall'atteggiamento del nostro ometto non traspaia chiaramente disprezzo per la persona quanto apprezzamento per l'estetica anatomica mi pare quantomai palesemente falso.

listener ha detto...

Tu scrivi sempre un sacco di belle cose nelle intenzioni ma forse dalle parole che usi si desume ben altro..a questo punto è probabile che sia io che non capisco...ma più ti rileggo meno vedo le cose che sostieni, dopo che ti si fa notare alcune cose.

Te la prendi con le generalizzazioni dei giornali stranieri...se guardi bene quell'articolo beh siamo classificati 74simi come trattamento rispetto alle donne..dimmi questa e propaganda straniera e cattivona? O semplicemente siamo un popolo di repressi sessuali che quando si "liberalizzano" tirano fuori atteggiamenti da commedia sexy di serie Z? Per poi dare addosso ad altre sessualità e a chi le vive senza reticenze.

listener ha detto...

in effetti non siamo nemmeno un popolo sorry.

dario ha detto...

Listener, nel tuo penultimo ce l'hai con me o con quell'altro la'?

Che, forse mi esprimo male, ma volevo proprio dire che sono d'accordo con te, salvo il fatto che non mi si puo' proprio dire che io sono come quell'elemento in foto in fatto di rispetto per le donne e come la generalizzazione "gli italiani sono al 74' posto..."

listener ha detto...

rispondevo ad allelimo...e non cè l'ho con nessuno solo espongo quello che penso ;o)

allelimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
listener ha detto...

Io so che tu non mi convinci, e questo è sicuramente problema mio..ma a istinto ti trovo sempre e comunque ambiguo...sicuramente il difetto sta dalla mia parte, ma me lo tengo stretto. sorry, sono imperfetto, pregiudizievole a prescindere. ma resto sulla mia sensazione.

allelimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
dario ha detto...

Caro Alessandro Limonta, in arte Allelimo.

Primo, davvero non volevo sminuirti dicendo "quell'altro la'". Volevo solo fare lo spiritoso, ma senza alcun secondo fine. Semplicemente in contrapposizione con Listener. Listener era il mio interlocutore e "quell'altro la'" era l'altro contendente. Mi scuso se mi sono espresso male.

Tu che sei cosi' precisino con Listener, pero', a questo punto, dovresti citarmi dove esattamente dico o faccio intendere una cosa del tipo che "i culi li guardo anch'io, ma se lo faccio io va bene".

Che', a prescindere da quello che tu hai capito di quel che ho detto e a prescindere da come bene io l'ho espresso, davvero, io volevo dire un'altra cosa. Mi spiego meglio, se hai voglia di ascoltarmi:

A volte, vedendo la mia vicina di casa, una vecchietta antipatica, mi vengono normali e naturali istinti omicidi. Ora, io sarei ipocrita e pure bugiardo se dichiarassi di amare tutte le vecchine incondizionatamente inclusa e soprattutto la mia vicina di casa. Quindi, siccome sono sincero ad oltranza, almeno in questa discussione dico apertamente che a volte mi viene molta voglia di ammazzare quella stronza della mia vicina di casa.
Con questo pero' non puoi dire che io sia un assassino, perche' io non l'ho mai ammazzata quella vecchina. E mai l'ammazzero'. Quando morira' di morte naturale, spero il prima possibile, non la piangero' di certo, ma anzi vivro' l'esperienza come una liberazione, ma non saro' io l'artefice della sua morte.
Allo stesso modo il mio istinto mi indurrebbe a fare pensieri erotici tutte le volte che vedo la mia collega, che l'e' proprio una bellissima ragazza, ha uno sguardo ammaliante e si mette pure dei vestiti piuttosto "sexy". Mi vengono pensieri erotici e pero' mi contengo e non la violento. E anzi faccio finta di niente. E siccome sono anche un bravo "attore" sono certo che lei nemmeno sospetta di quei miei pensieri erotici. Forse addirittura ne soffre un po', della mia scarsa considerazione nei suoi confronti.
In modo del tutto naturale io sono attratto dai culi delle belle ragazze. Li noto, ma non lancio delle occhiate esplicite sgomitando con il compagno di banco e lasciando scivolare la saliva dalla bocca mentre mi lecco il labbro superiore ansimando e mostrando occhi di bragia. Non lo faccio perche' questo comportamento e' offensivo nei confronti della dama in questione. E io mi preoccupo di non offenderla, perche' ammazzare vecchine, violentare colleghe e osservare culi sono cose che in qualche modo feriscono l'oggetto di tali istinti. Viviamo in una societa' perche' siamo animali sociali, e la societa' ha determinate regole che implicitamente dovremmo accettare, a costo di lasciare quella societa'.
Io che guardo un culo non sono meglio di Berlusconi che guarda un culo. Il motivo per cui sono meglio e' che io so di non avere il diritto di offendere la signorina, mentre Berlusconi pensa di avere quel diritto, e di conseguenza, mentre io assumo un comportamento degno di una societa' che rispetta le donne, Berlusconi invece assume il comportamento di una persona che vive al di sopra delle regole e che pensa che offendere una persona sia accettabile se chi offende e' lui. Questa e' la differenza.
In altre parole, io rispetto le donne, Berlusconi no. Con questo non voglio pero' dire che io non sono attratto dal culo delle belle ragazze, perche' sarebbe ipocrisia bella e buona.

E se in quella foto non riesci a vedere il chiaro disprezzo nei confronti della persona guardata (almeno pari all'apprezzamento della suddetta parte del corpo) mi sa che devi davvero cambiare gli occhiali

Ciao
Dario

allelimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
dario ha detto...

Allora, caro Allelimo,

Mi sono gia' scusato ampiamente, ma colgo l'occasione per rinnovare le scuse per averti chiamato "quell'altro la'". Davvero un'espressione infelice, ma credimi, giuro sulla palla sinistra che non c'era alcuna malizia nelle mie intenzioni. Il mio umorismo non ti piace? Va be', non importa, l'importante e' che mi credi quando ti dico che mi spiace di essere stato maleinterpretato, per quanto ammetto che la mia espressione era oggettivamente male interpretabile. Direi che se sei d'accordo possiamo finirla li' con la storia dell'espressione "quell'altro la'". Oppure insisti nell'esprimere la tua personalita' ferita, ma io piu' che scusarmi non so che fare.

E' proprio sul resto, sul quale dici di rinunciare, che invece vorrei insistere per spiegare meglio la mia opinione che ho scritto sopra.

Per "precisino" (e anche qui, non intendevo offenderti, anzi la precisione la ritengo una qualita' positiva), non alludevo a colui che cita le frasi altrui, che e' evidentemente Listener, come giustamente tu rivendichi. Ma colui che richiede di leggere con attenzione senza pregiudizi, cioe' di te. Perche' la mia richiesta di citarmi dove dico o sottintendo "i culi li guardo anch'io..." eccetera, era in realta' un invito ad interpretare con attenzione e senza pregiudizi i miei commenti, visto che secondo me li hai interpretati un po' in modo diverso dal loro senso. In altre parole, io non ho detto ne' intendevo dire che io sono da assolvere quando guardo i culi delle belle ragazze, mentre Berlusconi non lo e'. E su questo mi sembra che il mio discorso sia limpido, a meno che tu mi faccia notare dove non lo e' ed io ben volentieri saro' in grado di giustificarmi o di spiegarmi meglio.

Non ho fatto l'esegesi del pensiero di B. Ho semplicemente detto che se a uno scappa l'occhio sul culo di una bella ragazza pur trovandolo un atteggiamento odioso da evitare, lo si puo' anche assolvere (capita anche a me!). Se uno invece lascia andare l'occhio sul culo della ragazza, e non nasconde la cosa come si suppone che dovrebbe cercare di fare, e non solo non se ne pente, ma se ne vanta, allora significa che crede che offendere sia nelle sue competenze. E, scusa il volo pindarico, ma offendere uno/a semplicemente perche' ha un bel culo, mi pare una mancanza di rispetto. Ma questo e' semplicemente parer mio.

A chiosa di questo discorso, vorrei esprimere il mio stupore sul fatto che tu pensi che sia un "uno contro tutti", considerando me parte di quella collettivita' "tutti" (e' plurale, quindi oltre a Listener dovrebbe esserci qualcun altro, e l'unico rimasto sono io). Io non sono contro di te. Io parlavo con Listener e gli ho detto che sono piu' o meno d'accordo con lui salvo un particolare. Ma in questo non mi pare di averti attaccato, ne' esplicitamente ne' in modo sottinteso.

O l'ho fatto?

Marco Dale ha detto...

No Silvio,no,è bionda ma non è una badante Ucraina!!!
No,non è nemmeno la nipote di Putin!!!
Dai Silviè smettila che così ci lasci le penne,io te lo dico,poi fai come cazzo ti pare!!!!