7 giu 2011

Ce ne occuperemo di Michele Santoro


"Ce ne occuperemo" disse il premier, parlando di Annozero di Michele Santoro; e sembra se ne sia già occupato.
Il programma di punta della Rai chiude. Autolesionismo verrebbe da dire, in realtà è eterolesionismo. Il premier infatti è molto disinvolto quando si tratta della libertà degli altri e soprattutto dei soldi degli altri. Per i più distratti, gli altri siamo noi cittadini italiani,almeno quella quota che ancora paga il canone Rai per far chiudere i programmi di successo ed economicamente in attivo e per finanziare per intero programmmi disastrosi in tutti i sensi come quello nato morto di Sgarbi.

8 commenti:

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

e il prossimo che osa presentarsi in rai con un'idea per un programma di successo, subito via dalle palle! :)

Niente Barriere ha detto...

Santoro e tanti altri abbandoneranno la Rai per La7, Berlusconi ha visto la sua battaglia malgrado agli occhi di tanti, anche di chi lo ha votato, è in crisi ... Meditate gente ...

un saluto

Ernest ha detto...

e meno male che si diceva che con il nuovo direttore...

il Russo ha detto...

E gli utili idioti che si abbeverano di Sallusti e Vespa già coniano termini infamanti come "Sant'oro" mentre le persone normodotate come il sottoscritto schiumano di rabbia per i soldi del canone gettati nel cesso ai vari Vespa, Sgarbi, Ferrara, Minzolini e multe all'Agcom...

Anonimo ha detto...

@ ilRusso:
ti ringrazio per aver dato sfoggio ancora una volta di quel senso di superiorità che la gente di sinistra nutre nei confronti di chi la pensa diversamente da lei...io non sono berlusconiano ma non sono neanche di sinistra. Il Sig. Santoro ha sicuramente grande talento e capacità televisive ed è stato anche (giustamente) ben pagato per il suo lavoro!Io sono normodotato pur non essendo di sinistra...e sai cosa faccio?Non li guardo i personaggi da te citati..su cosa poi avrebbe vinto Berlusconi devo ancora capirlo..sul fatto che Santoro vada a fare le sue trasmissioni da un altra parte sempre su un network nazionale che fa capo magari all'Ing. De Benedetti insieme ai vari Lerner, Gruber e D'AMico?Non ti sembra che nella sua intellligenza ancora una volta Santoro ne venga fuori beatificato (anche nel conto in banca)?
Scusate la prolissità.

Firmato:
Un normodotato non di sinistra (esistono...)

Anonimo ha detto...

E ancora una volta ci troviamo a pagare per un affare gestito male dalla RAI con la complicità e l'autorizzazione del maggior concorrente della stessa RAI.
Santoro è costato (e verrà pagato anche per andarsene) un fottio di soldi ai poveri contribuenti. In termini di ascolti la RAI perderà telespettatori ma sopratutto introiti pubblicitari, che se non vanno in RAI vanno?
Santoro condurrà su una rete che non ha copertura e che è limitata (c'è un vero e proprio embargo) nella vendita delle pubblicità e i contribuenti pagheranno per un servizio RAI che perde sicuramente in pluralismo (per me anche in qualità anche se penso che Santoro non sia sto fenomeno) a favore di nessuno.
Alla fine chi da tutta sta storia ci guadagna sarà:
Santoro ; Publitalia; LA7 e chi ci rimette sempre il contribuente.
ola
subcomandante

Marco ha detto...

facendo la guerra a chi non la pensa come lui Berlusconi sta veramente costruendo il "terzo polo televisivo" :)

Anonimo ha detto...

anche la baganelli va via dalla rai!il nano è deciso a tutto!ma gli italiani onesti non lo permetteranno!si dovra combattere ma ci riusciremo!votate!!!!!!