13 giu 2011

infamoni briganti, papponi, cornuti e lacchè!



Ci mancava, proprio se ne sentiva la mancanza, di un ultimo intervento della presidenza del consiglio e del ministero dell'interno a rimestare nel torbido del "quorum" raggiunto ad urne ancora aperte.
Nella speranza non facciano danni ripenso al poeta De Andrè che anche per lui oggi sarebbe stata una giornata di gioia e di vera democrazia.


Tutto il giorno con quattro infamoni
briganti, papponi, cornuti e lacchè
tutte l’ore cò ‘sta fetenzia
che sputa minaccia e s’à piglia cò me.





11 commenti:

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

certo che se le studiano proprio tutte.
se solo ci mettessero lo stesso impegno per risollevare l'economia, saremmo il paese più ricco del mondo...

Chica ha detto...

pepppeppppeeeeppppeeeeeeeeeeeeeeeepppeeeepppeeeeeeeepppeeepppeeepeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee...ehhhhhhhhh..mi amigo ciarli braunnnnnnnnnnnnnnnn

Sull'Amaca ha detto...

Grande Faber, sempre profetico!
Evviva i nostri 4Sì democratici

Omega Seamaster ha detto...

O che goduria, ci sto prendendo l'abitudine a vincere!

Lucien ha detto...

Alla faccia delle previsioni del tempo di scodinzolini.

Gap ha detto...

Non so che dire!!

il Russo ha detto...

Io si: ANDASSERO A CACARE!

listener-mgneros ha detto...

sento le unghie di certa gente spezzarsi mentre scivolano sui loro luridi specchi

Harmonica ha detto...

a casa

Anonimo ha detto...

che schifo .....

Anonimo ha detto...

svegliamociiiiiiii......