08 giu 2011

Un buffon nazi e idiota

“Siamo sempre l’Italia di piazzale Loreto, basta un nome in prima pagina e tutto viene infangato, quando il fatto per ora non è chiaro. Bisogna stare molto attenti a dare giudizi troppo veloci." - Buffon disse.
Ecco quando si dice che ebbe un'occasione per non rivelare (per la millesima volta) al mondo di essere un nazi idiota e la sprecò.

15 commenti:

Maurizio Pratelli ha detto...

mi hai preceduto. grazie

brazzz ha detto...

bè..si sapevano entrambe le cose.che è nazi e idiota

Omega Semaster ha detto...

Buffon è idiota e nazista, però piazzale Loreto non è che sia una delle pagine più fulgide della storia italiana. Niente da dire sull'esecuzione del pelatone & co., ma l'esposizione dei cadaveri appesi a testa in giù, insomma...

Gap ha detto...

@Omega Piazzale Loreto va inquadrato nel momento storico. Facile per noi dire che non è stata una bella pagina, ma se pensiamo a tutto quello che hanno subito coloro che la scrissero saremmo meno categorici.

il Russo ha detto...

C'è ancora posto a piazzale Loreto, oh se c'è ancora posto...

Chica ha detto...

Omega, neanche Marzabotto o le Fosse Ardeatine (tanto per citarne due "note") furono una pagina fulgida...cosa potevi immaginare che mettessero? il tappeto rosso???

Itsas ha detto...

buffon non ha mai brillato per intelligenza
poi concordo con quanto dicono gap e chica su piazzale loreto, io l'ho sempre ritenuto un episodio inevitabile, visto quello che era successo prima, anzi, probabilmente ce ne sarebbero voluti di più e soprattutto nel sud

Harmonica ha detto...

quoto gap ed il russo al 100 per cento.

Rouge ha detto...

Buffon ha le sue opinioni politiche, ma sono vent'anni che se le tiene per se. Se levi da ciò che ha detto "Piazzale Loreto" (su cui concordo con Gap, e pure col Russo) ci trovate qualcosa di sbagliato? Basta per definirlo nazi e idiota? E se "l'Italia di Piazzale Loreto" fosse inteso solo come mostrare il mostro (scusa il gioco di parole)?
Senza offesa Silvano, ma mi sa che l'occasione l'hai sprecata pure tu.

silvano ha detto...

Rouge se gli asini avessero le ali...ho scritto il post perchè piazzale loreto l'ha detto.
Quanto al fatto che le opinioni politiche di Buffon (naziste) le tenga per sè è altamente opinabile il numero 88 sulla maglia non era esattamente un esercizio di riservatezza ma certamente un esercizio nauseante.

Infine sullo sprecare le occasioni di starsene zitti per dire invece cazzate è un male estremanente diffuso.

Rouge ha detto...

Premesso che di Buffon mi frega una mazza, e che ho scritto perchè l'articolo lo avevo letto anch'io e non mi aveva scandalizzato per niente (anzi manco ci avevo fatto caso, perchè del Piazzale Loreto ne davo l'interprerazione di cui al precedente commento) ti invio un link (http://www.quinews.it/2008/11/29/gigi-buffon-ecco-la-storia-del-boia-chi-molla-e-del-numero-88/), tratto dal suo libro.
Magari è ignorante (sicuramente), ma definirlo nazi e idiota continua a sembrarmi esagerato.
Concordo con te sul dire cazzate. Ne leggo a vagonate.
Saluti.

silvano ha detto...

Hai ragione.
Nazi idiota è in effetti una tautologia.

Omega Semaster ha detto...

Non so se si possa parlarne oggettivamente, ma Piazzale Loreto non è una cosa bella da nessun punto di vista.
Tanto è vero che (cito da wikipedia) "Ad oggi nessuno sa con esattezza chi diede l'ordine di portare i cadaveri in quel piazzale. Il CLN emise in giornata un messaggio di deplorazione firmato da tutte le sue componenti, inclusa la comunista."

Da inquadrare nel momento storico, come dice Gap, è l'esecuzione senza processo a Mussolini e co. sulla quale sono, a scanso di equivoci, COMPLETAMENTE d'accordo.
L'esposizione in piazza è una cosa del tutto diversa, e il comportamento della folla idem.

Chica: Marzabotto o le Fosse Ardeatine sono tra i motivi per cui non si deve combattere il fascismo. Ma mi sembra giusto combatterlo senza replicarne i metodi.

E come dice Rouge, "l'Italia di Piazzale Loreto" non è l'Italia eroica che combatte il fascismo e si libera della dittatura, ma l'Italia morbosa della gente che dopo aver agito da pecora per 20 anni trova il coraggio di vendicarsi su un cadavere. La stessa Italia che oggi partecipa ai tour del dolore e si appassiona agli omicidi visti in televisione, l'Italia che grida al mostro specialmente se straniero, etc.

Anonimo ha detto...

secondo me il gobbo(perchè di questo si tratta,bravo portiere in fase un po' calante ma pur sempre portiere dei gobbi che spara sentenze senza mai sentirsi chiamato in causa,basta ricordare le dichiarazioni post eliminazione dai mondiali) più che citare piazzale loreto avrebbe potuto dire:siamo l'Italia di mattino 5, pomeriggio 5, domenica 5, forum, uomini e donne, la vita in diretta, l'Italia di Barbara d'Urso e compagnia bella..

Ernest ha detto...

magari fossimo ancora quella piazza!