07 nov 2013

sandro Rapabondi

Il poeta vate sandro RapaBondi scrive sul foglio che senza silvio, lui ed i suoi accoliti pidiellini e forzaitalioti, saranno delle rape. 
Vorrei rassicurare il massimo poeta che Rape lo erano prima di silvio, lo sono stati durante, e lo saranno dopo. Stia tranquillo, ci sono delle certezze incrollabili anche per quelli come lui.

1 commento:

Bastian Cuntrari ha detto...

ihihihi!!!
Grande Silvano!
Ma non pensano - costoro - all'effetto "a posteriori" di queste esternazioni? No, ovviamente: se non si cava il sangue da una rapa, figurati cavare un "pensiero"!

P.S.: oggi sono dislessica e ho eliminato il commento precedente perché strapieno di refusi... Scusa.