10 dic 2010

C.V.D. la scuola degli asini

Cos'è la scuola degli asini? Leggi qui.
In altri tempi, ai tempi che io andavo al liceo (il motore a scoppio era ancora di là da venire) era risaputo che la scuola privata era la scuola degli asini (a onor del vero non si poteva dire per le scuole "dei preti" che, almeno allora, erano dure e rigide).
Compagni di liceo duri di comprendonio ma di portafoglio capace dopo aver sbattuto il muso al durissimo istituto statale, si iscrivevano a queste portentose scuole degli asini e facevano i famosi "due anni in uno". Sicchè per miracolo dove non sarebbero riusciti in due anni a progredire di una classe, riuscivano in un anno a progredire di due. Pure alla scuola statale erano zucconi e tali rimanevano alla scuola privata, mostrando però le pagelle inspiegabili miglioramenti.
E' sempre stato così e, mi consola, lo sia ancor oggi.
Ricordo in particolare un compagno di classe, figlio di un luminare, che era di una stupidità colossale. Non c'era verso entrasse nulla in quella zucca. Si ritirò prima della fine dell'anno scolastico per evitare la bocciatura e si iscrisse ad una rampante scuola per asini dove venne promosso con tutti gli onori. Misteri. Ora divenuto politico di livello nazionale è rimasto comunque zuccone ed in più ha perso la notevole simpatia di allora quando amava Bob Marley e soprattutto gli inevitabili annessi e connessi del mitico giamaicano. Di più non posso dire per non prendermi una denuncia...

6 commenti:

Absinto ha detto...

Ho sempre odiato le scuole private. E' incredibile che i diplomi si possano comprare.

dario ha detto...

:-) Eri compagno di classe di Berlusconi?

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

chissà perché ma non mi stupisce sia finito proprio in politica e pure a livello nazionale, che strano..

*dario
lol :D

Ernest ha detto...

il bello delle scuole private poi si vedeva ai miei "tempi" (ahhhhhhhhhh) durante gli esami all'ultimo anno... li c'era da ridere.
un saluto

Joyello ha detto...

molti politici veronesi escono dall'Aleardi. Ahinoi.

Eva Luna ha detto...

Una delle poche certezze nella vita è la promozione degli asini nelle scuole private! La cosa bella è che chi esce da lì continua inesorabile a negare di aver avuto degli "aiutini"...