28 giu 2012

Italia - Germania, il dottor Stranamore e il romanticismo

Sarò vittima  dei tempi e della personificazione in politica, ma credo che Mario Monti sia un grandissimo Presidente del Consiglio affiancato da un Governo mediocre e da un Parlamento pessimo. In compenso la Signora Merkel è un mediocre cancelliere, del suo governo non saprei che dire, se non che il ministro delle Finanze Schauble mi ricorda un inquietante Dottor Stranamore, ed è affiancata da un parlamento forte. Per la partitissima di questa sera tra Italia e Germania invece credo che, se da qualche parte ancora esiste il romanticismo con la sua romantica giustizia, vinciamo.

9 commenti:

dario ha detto...

"(...) credo che Mario Monti sia un grandissimo Presidente del Consiglio (...)"

Sono perplesso... sai... il significato del qualificativo "grandissimo" ha un'accezione etica, oltre che quantificativa. Credo che la valutazione etica dipenda da che cosa uno si aspetta che un Presidente del Consiglio faccia (e non debba fare).

(penso che dopo Berlusconi anche una merda di vacca sarebbe stata degna di ricoprire quel ruolo con piu' successo, ma sarebbe riduttivo valutare Monti confrontandolo con Berlusconi)

dario ha detto...

Mah.... forse devo correggermi... la connotazione etica dipende dal sostantivo cui si applica "grandissimo". Se dico "un grandissimo bastardo" intendo uno che fa il bastardo in misura massiccia. Un grandissimo assassino e' uno che ammazza molte persone. Un grandissimo amico e' uno che dimostra di essere molto piu' di un amico.

Ma un grandissio Presidente del Consiglio da che cosa lo si riconosce, Silvano?

silvano ha detto...

A dir la verità l'avevo intesa più come valutazione tecnica della persona di Monti.

Per quel che riguarda l'etica sono altresì convinto che, pur avendo studiato dai gesuiti, Monti abbia quel tipo di moralità e rettitudine sulla cosa pubblica tipica dei protestanti.

Sembra quasi un esponente di quella Milano laboriosa e "manzoniana" diametralmente opposta alla "milano da bere" berlusconiana e craxiana.

Sono impressioni, ma non ce lo vedo a rubare soldi pubblici. Che abbia un tipo di moralità "protestante" me lo fa pensare anche la stima di cui gode presso i tedeschi e gli americani. Anche fisicamente, visivamente, mi potrebbe far pensare a tutto tranne che allo stereotipo dell'italiano medio, furbastro e opportunista che fa le corna in gita scolastica.

ciao.

silvano ha detto...

Leggendo poi i giornali da profano, per carità, che cerca di capire, mi sembra che la caratura tecnica sia confermata dal fatto che nel vertice UE gli altri "capi politici" europei guardino a Monti come si guarda a un "professore". Lo stesso piano B cui si lavora per evitare il disastro italiano lunedì mattina nel caso di fallimento del vertice, la dice lunga sulla preparazione tecnica.

Vedremo, se non affondiamo lunedì, forse ce la caviamo.

ciao.

dario ha detto...

Ah, ho capito.
Si', da quei punti di vista credo di essere piu' o meno d'accordo con te.

E' che mi viene piu' spontaneo giudicare il Presidente del Consiglio valutando i provvedimenti che il suo governo sta prendendo ed inquadrandoli nel contesto di un regime democratico e nel tentativo di ottimizzare il benessere pubblico e di tutti i cittadini. Nella coerenza del perseguimento degli obbiettivi di equita' e sviluppo (dove leggo "equita'" come redistribuzione equa della ricchezza e "sviluppo" come incentivazione alla rinascita economica del Paese). Ecco, in questo senso Monti non mi pare esattamente l'archetipo del "grandissimo Presidente del Consiglio"

Parere personale, ne'!

silvano ha detto...

Da quel lato ho anch'io delle perplessità e non poche.

Bisogna anche tener conto che in parlamento ci sono ancora il PDL e la lega ai loro massimi storici come numero di deputati.

Quando dipendi da cicchito,verdini, gasparri, la russa, gelmini, brunettolo e compagnia cantante non è che ti muovi su un terreno solido ed equo.

ciao.

dario ha detto...

per non parlare di Bersani e compagni

Cri ha detto...

Condivido la tua disamina e la considero perfetta.

giannirock ha detto...

Nessun romanticismo. Abbiamo vinto e basta.