14 lug 2008

Non è un Paese per Vecchi


Tu, ore, giorni, mesi, anni, una vita. Migliaia di relazioni interpersonali, affetti, amici, famiglia. Fatica, lavoro, felicità delusioni.
Una moneta coniata nel 1958, migliaia di mani l'hanno toccata, spesa, dimenticata in tasche, cassetti, salvadanai.

Arriva il destino: si incrociano e si danno senso il tuo e quello della moneta, si compiono entrambi.

Tante storie, tanti anni improvvisamente non contano più nulla. La complessità della tua vita si annulla. Si decide tutto in pochi secondi: Si – No, Testa – Croce, Vita – Morte. Senza un perchè.
Testa. La luce ritorna, la vita ritorna. Un caso. Il male assoluto non è una categoria morale, è al di là del bene e del male.

8 commenti:

Madison Fallen ha detto...

sequenza memorabile!

luisa ha detto...

"Dove ti pare ma non in tasca diventerebbe una moneta qualunque"
Bellissima!!!

Anna ha detto...

Amo i Coen ed ho visto tutti i loro film.Questo, l'ultimo , mi è talmente piaciuto che sono tornata a vederelo una seconda volta.
La sequenza che ci mostri è strepitosa, la migliore. Giocarsi la vita è questione di un attimo, e di sorte favorevole o no.
Grazie!
Anna

zefirina ha detto...

ho letto il libro e non sono ancora riuscita a vedere il film, ero indecisa per paura che mi deludesse, mi avete convinto

listener ha detto...

la ferocia ha un suo fascino...discreto ed inesorabile...la parte sana non sta nella testa...la parte malata non sta sulla croce...comunque cada...cadremo con lei

Elsa ha detto...

Silvano...mio mito!
brrrrrrrrravoooooooooooooo!

da quella con la schiena poetica!!!
ahahahahaha

3fix ha detto...

Non credo che sia importante se alla fine viene testa o croce, credo sia più importante avere la possibilità di lanciarla quella moneta. Almeno così è una questione di fortuna o no, per molti c'è qualcuno che sceglie per te se sei testa o croce.

Elsa ha detto...

giocarsi la vita...avere la possibilita di lanciare quella moneta...
non lasciare che altri decidano per te...Amici non sempre è così,
per chi mi conosce da tempo e sa cosa sento e quali siano òe mie convinzioni,,,Ci sono persone talmente perverse di cattiveria...capace di disarmare un Sioux. reagire? se lo avessi fatto, oggi vi scriverei dalle grandi praterie e non dal mio letto. SENTO CHE NON SARO' PIU' LA STESSA...DOPO UN PESTAGGIO DITEMI COME DOVTREI SENTIRMI--