8 dic 2008

Canzone n. 21 "Watching the wheels" - John Lennon


Canzone n. 21 "Watching the wheels" John Lennon dall'album "Double fantasy" uscito pochi mesi prima della morte - John Winston Lennon (Liverpool, 9 ottobre 1940 – New York, 8 dicembre 1980)

Ascoltando questa canzone mi viene in mente l'idea della circolarità, di ruote cromate che girano e percorrono grandi distanze, di un bambino che se ne sta beato seduto su un seggiolino guardando il caleidoscopio dell'oblò di una lavatrice ed i panni che girano piano, forte, colori che si confondono e si trasformano.
La circolarità della vita e della morte, della felicità e del dolore.
La circolarità del respiro e della meditazione zen.
Pace e tranquillità, un altro mondo possibile qui ed ora, un altro mondo che aspetta e che non ho paura di visitare, profezie e suggestioni.
Watching the wheels è un carosello di immagini che emergono dall'album della nostra memoria collettiva:

John e Paul e George e Ringo,

John e l'India,

John e la rivoluzione,

John e Yoko,

John contro tutto,

John ed il successo,

John anarchico,

John felice,

John e la poesia,

John ed Imagine rovinati dalla nostra stupidità,

John ed Imagine da soli davanti ad una pistola.


Watching the wheels (John Lennon)

People say I'm crazy doing what I'm doing,
Well they give me all kinds of warnings to save me from ruin,
When I say that I'm o.k. they look at me kind of strange,
Surely you're not happy now you no longer play the game.

People say I'm lazy dreaming my life away,
Well they give me all kinds of advice designed to enlighten me,
When I tell that I'm doing fine watching shadows on the wall,
Don't you miss the big time boy you're no longer on the ball?

I'm just sitting here watching the wheels go round and round,
I really love to watch them roll,
No longer riding on the merry-go-round,
I just had to let it go.

People asking questions lost in confusion,
Well I tell them there's no problem,
Only solutions,
Well they shake their heads and they look at me as if I've lost my mind,
I tell them there's no hurry...
I'm just sitting here doing time.

I'm just sitting here watching the wheels go round and round,
I really love to watch them roll,
No longer riding on the merry-go-round,
I just had to let it go.



Guardando le ruote

La gente dice che sono pazzo a fare ciò che faccio,
E mi da un sacco di avvertimenti per salvarmi dalla rovina,
Quando dico loro che sto bene, mi guardano in modo strano,
(rispondendo:) Sicuramente non sei felice ora che sei fuori dal gioco.

La gente dice che sono pigro e che passo il tempo a sognare,
E mi da un sacco di consigli per illuminarmi,
E quando rispondo che mi piace guardare le ombre sul muro,
(rispondono:) Non rimpiangi i bei tempi andati, ora che non sei più in ballo?

Io me ne sto semplicemente seduto qui, a guardare le ruote che girano e girano,
Mi piace veramente vederle girare,
Niente più giostre,
Ho dovuto lasciar andare.

La gente fa domande persa nella confusione,
E quando io rispondo che non ci sono problemi,
Ma solo soluzioni,
Loro scuotono la testa e mi guardano come se io avessi perduto l'intelletto
Io dico loro che non c'è fretta...
Me ne sto seduto qui a far passare il tempo.

Io me ne sto semplicemente seduto qui a guardare le ruote che girano e girano,
Mi piace veramente guardarle girare,
Niente più giostre,
Ho dovuto lasciar andare.


5 commenti:

Lucien ha detto...

Bello il gioco delle 31 canzoni! Prima poi lo metto in piedi anch'io. Intanto mi leggo e mi ascolto le tue, dove ho visto grandi scelte fra cui ad esempio quel capolavoro di Supper's ready che non mi stancherei mai di riascoltare.
Bella anche questa canzone di Lennon, non me la ricordavo più.

Mat ha detto...

Da sempre una delle mie canzoni preferite, non solo di John ma in generale.

Max ha detto...

Grande.
Ogni commento è superfluo.

il Russo ha detto...

Oggi giorno di festa e quindi più tempo a disposizione, gran post anche per i monoglotti come il sottoscritto che capiscono il significato di una canzone anglofona (non qualsiasi) oltre a canticchiare il motivetto.

Luka, back on the corner. ha detto...

Un'altra

splendida

canzone
descritta ed accolta con grande emozione.
Ciao