08 nov 2008

Yes We Are Different


"Facciamo una colletta e compriamo una pagina di un giornale straniero per dire che noi non siamo come lui.
Non voglio che mi giudichino patetico come il nostro Primo Ministro."
YES WE ARE DIFFERENT (LINK)







14 commenti:

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Ho fatto anch'io il post a riguardo. Ti ho linkato nell'articolo, spero non ti infastidisca altrimenti basta dirlo e ti cancello subito senza problemi.
Un saluto

stella ha detto...

Ok!

Luka, back on the corner. ha detto...

in tanti
diversi

l'uomo


bellissimo
ciao Luka

Max ha detto...

Ci stò anch'io !!!

LENINGRAD COWBOYS ha detto...

Se mi mandi il banner code, lo metto nel blog.
Scusa ma sono un po' imbranato con queste cose, uso parole web di cui non conosco a pieno il significato :-D

leningrad cowboys

sirio ha detto...

L'unione fa la forza!
Condivido.

pmor ha detto...

ciao, mi puoi per piacere contattare? ho aderito all'iniziativa e vorrei scrivere un articolo per il giornale su cui scrivo, ma ho bisogno di ulteriori info... hai voglia di aiutarmi a capire meglio se avete individuato i possibili giornali su cui far pubblicare l'appello? C'è una tempistica massima? Mi puoi dare tutte quelle news (oltre a ciò che già trovo sul blog) che diano le coordinate precise dell'iniziativa?
Grazie mille... mi puoi contattare all'indirizzo mail: paolo.mehala@gmail.com

dario ha detto...

Silvano, l'iniziativa mi piace e ho subito dato la mia disponibilita'...

pero' adesso sono andato sul blog del russo e mi pare che stia prendendo una brutta piega.

cioe'...

...cioe', neanche brutta, come piega, solo che non c'entra niente con l'idea originaria.

Secondo me non bisogna disperdersi in significati. Uno scopo preciso e migliaia di adesioni.

Se si cominciano a fare proposte in campo ecologico per il G20 allora... be'... non so se voglio piu' aderire. Anche se condivido quelle proposte, ecco.

silvano ha detto...

Dario non centra niente quel post. Dirà le sue cose, a noi non interessano non ci facciamo strumentalizzare da nessuno. Se dovesse accadere mi dissocio e porto via i miei testi. Ma non succederà, se quello dice delle cose sul blog mio o su yes we are different verrà fermato. Non ci sono dubbi su questo. il testo è quello che vedere e fra poco verrà pubblicato anche il programma. Per cui tutto sarà più chiaro.

Blogger ha detto...

Credo che basti un contributo serio di moltissimi blogger per farsi sentire senza nemmeno dover comprare una pagina.
Complimenti al Russo.
Bisognerebbe scrivere tutti - è difficile - in inglese qualcosa.
Caricarlo sul quel blog e firmarlo (nick, nome o link).
Ma le cose si dimenticano, lo farò solo per non sentirmi stupido come il mio rappresentante all'estero.
Blogger
ITALY ITALIA

stella ha detto...

Qualcuno parlava pure di mafia silvano e lo spirito non era quello.

Non si può fare un minestrone...

listener ha detto...

in occasione di "yes we are different" ho rimesso il blog pubblico, resta la moderazione dei commenti e il fatto che il blog ha un carattere feticistico
grazie silvano

wilson ha detto...

Ci sono, Silvano, ci sono.

tommi ha detto...

interesting...