25 set 2008

No Pace a Verona


«La nostra richiesta», (di non esporre le bandiere della pace, ndr) commenta l’assessore alle Pari opportunità Vittorio Di Dio, che ha seguito la pratica a Palazzo Barbieri, «era legittima poiché è indubbio che la bandiera arcobaleno negli ultimi anni sia stata fatta propria da gruppi politici, soprattutto della sinistra radicale, per cui volevamo evitare situazioni di disagio e di discordia in chi non si riconosce in tali simbolo».
Dichiarazione tratta dall'Arena di ieri 24 settembre 2008 (clicca qui per leggere l'articolo completo)
Per saperne di più: articolo su la Repubblica e articolo sul sito di Nigrizia







13 commenti:

il Russo ha detto...

No Silvano, questa mi era proprio sfuggita (e sì che leggo Repubblica ogni mattina!).
D'altronde già dal papa era arrivato un monito contro le bandiere della pace (sigh!) perchè "equivoche".
Io ogni mattina ringrazio il cielo, che stà un pò più in alto del vaticano nonostante lorsignori se ne scordano spesso, per l'esistenza di Comboniani e Gruppo Abele, ma non puoi stupirti visti la giunta terrificante che c'é a Verona per certi dinieghi.
Credo che la cosa sarebbe da pubblicizzare su tutti i blog e siti che conosci di una certa area, fra un pò dove arriveremo se anche i colori della pace "offendono la sensibilità di qualcuno"?

dario ha detto...

Il Russo: Anche il Papa?!? Questa non la sapevo.

Silvano: bisognerebbe quindi apporre tante bandiere della pace nei circoli di sinistra e tante bandiere con la croce uncinata in quelli di destra, e poi vedere che succede alle prossime elezioni.

Il succo di quel che leggo dal tuo post e' che secondo loro i partiti di sinistra non potrebbero mai esprimere un parere riguardo a cio' che pensano, perche' se lo facessero, tali cose perderebbero il diritto di essere espresse pubblicamente, in quanto offenderebbero chi si ritiene di destra. Praticamente si dice che chi e' di sinistra deve tacere perche' se parla offende chi e' di destra.
Bellissimo!

silvano ha detto...

@Dario: sì è allucinante il messaggio che passa. Domani mattina ti incontro dal giornalaio che ti compri la repubblica e ti dico che la repubblica urta la mia sensibilità, quindi tu niente repubblica. Domani mattina vengo sul tuo blog e ti dico che non mi piace e quindi lo devi chiudere perchè offende la mia sensibilità. Domani mattina ti vedo uscire di casa e dato che la tua bella faccia urta la mia sensibilità di tico di startene in casa. Domani mattina....

stella ha detto...

I colori della pace "offendono la sensibilità di qualcuno"?
Pure il papa il monito?
Ma siamo fuori,siamo impazziti?
Cari ragazzi,mi è passato l'appetito!
Speravo che qualcosa migliorasse,invece di peggiorare...

UnaDonnaInCammino ha detto...

io so solo che tutto è pretesto per polemizzare e che alla fine si guarda solo l'apparenza e molto poco la sostanza delle cose

dario ha detto...

Silvano... perche' aspettare domani mattina? Facciamolo subito!!!


...


...e comunque... sara' bella la tua di faccia! ;-)

listener ha detto...

Una vecchia canzone diceva
"Voi gente per bene che pace cercate,la pace per fare quello che voi volete,ma se questo è il prezzo vogliamo la guerra,vogliamo vedervi finire sottoterra.Ma se questo è il prezzo lo abbiamo pagato,nessuno più al mondo dev'essere sfruttato."
Sinceramente quella sinistra è finita nella "pace" e nella prostata del papa, nei ghetti dei centri sociali, nelle piaggierie sulla bontà umana, nelle menate su S.B. Chi ha composto quella canzone ora fa il regista di amici a forza di political correct, avete per mesi sculettato disonrientati e ora che il missile arriva diretto nello sfintere vi lamentate? Dovreste godere, almeno come premio di consolazione.
Vi siete persi da tempo, la bussola indica a nord d'alema, a sud grillo, a est il cattolicesimo a ovest ferrero (kinder division).
Non ho soluzioni?
No! Ho staccato la spina nel 79.

zefirina ha detto...

la mia bandiera della pace si è definitivamente sfilacciata, tra lo smog di roma e le intemperie...

e pensare che sto cercando dove ricomprarla

sono proprio incorreggibile

Donna Cannone ha detto...

Hallo, scusa se ti rispondo solo ora (e pure sul ns blog). Non problem per il tema. puoi sfogare ciò che vuoi, ghe mancaria, ciò!

Non ho rimedi, se non procedere a testa alta, senza vendere quello straccio di coscienza, serietà, limpiedità che contraddistingue una persona da un mafioso criminale. E' poco, dirai...ma è meglio di nulla e del suo contrario.

la Donna Cannone

Pellescura ha detto...

Al di là di tutto penso che ci sia una sorta di subdola vendetta (vista l'aria sono sicuri di avere l'opinione pubblica a favore), contro tutto cio' che rappresenta la sinistra.

3fix ha detto...

Lunghi. Distesi. Preferibilmente "in pace".

stella ha detto...

Ciao silvano,nel tuo posto segreto riponi anche il riconoscimento "Airone",da ritirare da me.

Anonimo ha detto...

il monito sulla bandiera della pace, non é mai partito dal Papa, bensì da una semplice agenzia giornalistica del vaticano (da alcuni giornalisti e sacerdoti..)e cmq se ne andasse a quel paese quanti appartengono a quegli ambienti ostrusi e bigotti di estrema destra religiosa che hanno trovato il pretesto per attaccare per l'ennesima volta(facendo di tutt'un erba un fascio...) l'operato di tanti uomini e donne di buona volontà che lavorano per l'affermazione della pace, senza starsene fermi solo a pregare che le cose cambino da se, e peggio ancora che la manna caschi dal cielo..