22 feb 2009

La prima volta di Silvio Berlsuconi


Me lo ricordo il '94, come Moretti, rimasi incredulo davanti alla televisione.
Ne parlavo un paio di giorni fa al telefono con un amico di quanto eravamo ingenui. Quanto era ingenuo Occhetto con la sua gioiosa macchina da guerra.
Che batosta allora e poi nel 2001 e poi l'anno scorso.
Per anni la sinistra ha sottovalutato Berlusconi e quante sberle ha preso in cambio.
Per battere uno squalo ci vuole un altro squalo, non per niente Prodi due volte/due vittorie.
Adesso speriamo che il PD tiri fuori uno squalo a sua volta, Franceschini è un bravo ragazzo e basta.
Ci vuole uno cattivo e furbo, una volta si sarebbe detto "un bel democristiano", ce ne sarà pure uno da qualche parte.
Moriremo democristiani, vabbè non è il massimo ma sempre meglio che berlusconiani o fascisti.
E se non troveremo uno squalo da contrapporgli meglio farsi una bella scorta di marijuana e fumarsela tutta, nascosti in casa per non essere arrestati.


6 commenti:

Anna ha detto...

Questo video lo pubblicai anche io tempo fa. Sì, questo era il Moretti che mi sorprendeva per quanto fosse uguale a me, nelle parole e nelle reazioni. Quel cannone è bellissimo poi. Esagerato come Berlusconi.
Detto ciò, non mi rassegno come te a morire democristiana. NO.
Io non lo sarò mai. E Franceschini non mi piace. E' inutile che ti adatti e te lo fai piacere. E poi non credo che sia uno squalo, neanche quello.
Per la scorta, passa da me quando vuoi, tanto berlusconiani e fascisti già lo siamo :-)

Luigi Serra ha detto...

A sinistra,ci vorrebbe davvero un uomo illuminato. Dei vecchi nomi mi sa che non mi viene in mente nessuno.
In questi anni forse solo Chiamparino, il sindaco di Torino, ha dimostrato di avere coerenza nel suo operato.
Ho come l'impressione che a sinistra si debba ricominciare dalle basi e riconquistare la fiducia della gente a livello locale. Se no la vedo dura...
Pensa se per caso Silvio si ritira dalla politica e al suo posto entra il figlio... Un incubo!

Lucien ha detto...

Ci vogliono dei quarantenni o anche trentenni con le palle. Può anche darsi che ci siano ma nella sinistra la nomenklatura comanda e resta aggrappata alla sedia. Poi non hanno ancora capito, a differenza di Obama, che la rete è diventato uno strumento indispensabile per la politica.

la signora in rosso ha detto...

Si parla sempre di volti nuovi, di giovani...ma dove sono?

gegio ha detto...

Faccio un nome, che forse si è già bruciato ma che è l'unico da contrapporre a Berlusconi: D'Alema. Non mi piace tanto, ma è uno squalo di sinistra...
Caro Silvano, il Torneo dei film ripropone alcuni film che hai già votato, quelli che hanno superato la prima fase. Se vuoi passa a votarli qui:
http://spreadsheets.google.com/viewform?hl=it&formkey=cDhtazMwUm1KaUExcTlldndCOUJJV1E6MA..

dario ha detto...

...la gioiosa macchina da guerra...

...me l'ero scordata...

...che ricordi!