21 feb 2009

L'astro nascente del Partito Democratico


Di questo passo ci troveremo a votarlo.

8 commenti:

Anna ha detto...

Ciao, ho votato per il concorso fotografico. Cavolo, anche lì, come in cabina elettorale, ho avuto la mia bella crisi :-))
E anche lì ho votato con il cuore :-)
Per quanto riguarda Fini, che dire?
Dice delle cose che dovrebbero essere scontate per tutti, cose dettate dal buon senso e dalla ragione. Ma, ma, ma...io sono malfidata con gli ex fascisti,da brutta (forse vetero)comunista quale sono, e mi viene da pensare che dietro le sue affermazioni ci sia non so quale disegno oscuro. Ma sono malfidata, l'ho premesso....

Pietro ha detto...

ehehe lo sapevo che c'era sotto qualcosa...

silvano ha detto...

Ciao, ovviamente come avete capito è una provocazione, ma significativa a mio modo di vedere.
Come dice Anna, dire al giorno d'oggi delle cose di semplice buonsenso, addirittura prepolitiche, ci fa percepire un conservatore come una persona di sinistra.
C'è di che meditare.
ciao, silvano.

Elsa ha detto...

bel casino... a questo siamo arrivati,
In sardegna le schede sono in tribunale... che dire, Attenzione.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Urca che alternativa a Franceschini..... cmq tranquilli Franceschini ce l'ha fatta ed é "democraticocristianamente" (ooops volevo dire democraticamente) il nuovo Segretario di un PD sempre più Binettiano.

Parafrasando una famosa canzone di Tenco "Ciao Sinistra, Ciao Sinistra Ciao" (almeno dal PD).

Unica nota positiva: ha tolto il Governo Ombra che era veramente una buffonata.

il Russo ha detto...

La tua è una provocazione che io stesso mi trovo sempre più spesso a fare: come siamo ridotti Silvano...

Ponke ha detto...

Ciao Silvano,
forse dovevo scrivere queste cose in un altro tuo post, ma mi perdonerai:-
Sono arrivata alla conclusione che Cappellacci/Berlusconi ha vinto perchè la maggiorparte di quelli che lo votano sono persone che non navigano assiduamente e quindi non hanno accesso a canali di informazioni alternativi, oltre la tv. Così da una parte un candidato sardo, con i suoi pregi e i suoi difetti, dall'altra un candidato virtuale di cui si è fatto garante un presidente che ha un potere mediatico sulle persone non indifferente. Il popolo gli vuole bene perchè pensa di conoscere la sua vita, di farne parte e di goderne i frutti. In questo caso non è importante cosa ha fatto, cosa fa e cosa farà, anche perchè in tv basterà omettere le notizie negative. Sarà sufficiente sapere chi è.

holden ha detto...

Siamo ancora qui a parlare di FIni,Berlusconi,Veltroni, Casini..Il male dell'Italia è che cambiano i nomi dei partiti ma non le persone.
Con Franceschini mi sembra un passo indietro, Veltroni lascia e chi è il successore? il vice,quasi che quest'ultimo non c'entri nulla con il crollo del partito.
Siamo alla frutta