13 mag 2008

"Libera nos Domine" - Una preghiera laica

Quando accendo la televisione, leggo un giornale, spesso vedo facce e leggo cose che mi fanno arrabbiare o mi annoiano. Quella processione incessante sempre degli stessi personaggi che dicono sempre le stesse cose, che sorridono ammiccanti al solito giornalista compiacente. Visi che da dietro lo schermo mi fanno le stesse raccomandazioni tutti i giorni. Facce che considerano imbecille il pubblico che li ascolta. Avanzi di galera che mi fanno la morale. Ebbene quando non li reggo più mi riascolto in una sorta di catarsi liberatoria una vecchia canzone di Francesco Guccini "Libera nos Domine", che risale ormai a trenta e più anni fa ma che non si decide a passare di moda. Ascoltarla, recitarla come un rosario è efficace e risulta sempre... sempre... sempre... attuale.






3 commenti:

Cesco ha detto...

Conosco fin troppo bene questa sensazione Silvano, e purtroppo riesce sempre pi� difficile digerirle, anche con ottimi palliativi come questo... :-)

silvano ha detto...

Eh sì sarà sempre più dura da mandar giù! :(((

Nella ha detto...

bella!!!! non la conoscevo