22 lug 2010

The Great Gig in the Sky - Pink Floyd


“And I am not frightened of dying, any time will do, I don’t mind. Why should I be frightened of dying? There’s no reason for it, you’ve gotta go sometime.”


14 commenti:

Lucien ha detto...

Nella foto mi pare che la copertina di quel disco venga utilizzato in maniera impropria... ;-)

Battute a parte, uno di quei brani che ancora oggi, quando parte il vocalizzo, mi procura una commozione insensata. E' un insieme di cose, non so bene perché, ma succede.

unwise ha detto...

confermo!

silvano ha detto...

Diciamo che la canzone ed il disco hanno sempre avuto una loro filosofia...floreale.
Sì il brivido anche dopo tanti anni c'è ancora. Hanno qualcosa di magico quelle note e quella voce.

allelimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
DiamondDog ha detto...

Quando l'atmosfera pare sospesa nel vuoto e la mente vaga in cerca di collegamenti emozionali col passato......ecco alle a riportare tutti coi piedi per terra!

Harmonica ha detto...

"Casa, di nuovo a casa
Mi piace stare qui quando posso
Quando arrivo a casa infreddolito e stanco
E' bello scaldarmi le ossa vicino al fuoco
Lontano, oltre la campagna
Il rintocco della campana di ferro
Ricorda ai fedeli d'inginocchiarsi
Ad ascoltare le sommesse magiche note "

ReAnto ha detto...

Non sono Rizla ,quelle

allelimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Euterpe ha detto...

Senza voler fare il professorino che non sono e non voglio essere ma,battute a parte, testo e musica di Richard Wright r.i.p.

allelimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Juliet ha detto...

Mozzafiato. Veramente bellissima.
Ottima scelta Silvano ;)

Harmonica ha detto...

Alle, il testo di Breath descrive bene quello che provo quando ascolto il grande gig nel cielo..

allelimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
il giardino di enzo ha detto...

e passala ogni tanto.... :)