23 lug 2010

Il latte della Lola è blu

Anche la Granarolo, quella del ragazzino petulante che riconosce il latte della Lola, fa le mozzarelle blu.
MA QUANTE BALLE CI RACCONTANO?
Ah il buon latte italiano...credeteci e credere pure alla spesa a chilometri zero.
Avanti popolo bue che c'è sempre posto.

7 commenti:

3fix ha detto...

Non bevo più latte, il lattosio mi fa lo stesso effetto della politica, della musica, e della "cultura" filo fascista che c'è oggi in italia. E' un caso che, parlando di vacche, citi il popolo bue? :O)
http://www.youtube.com/watch?v=sYgTfGkFCjM&feature=related

Harmonica ha detto...

che popolo di gonzi !

Chica ha detto...

e mi fa piacere va!..che hanno tanto rotto i coglioni perchè si fa la spesa nei discount, perchè si compra il latte e i formaggi "non famosi"....ecco qua...ora lunedì quando torno al lavoro , sputazzo in faccia a tutte le mie colleghe facciediculo e alla loro raccolta punti della Granarolo.....

Ernest ha detto...

Il popolo del consumo e' servito...

Juliet ha detto...

Gli italiani... i soliti creduloni!

modesty ha detto...

brrrr. ho visto con orrore l'ultima puntata di "annozero". si parlava proprio di latte. italiano e non.

fra poco, se vogliamo restare in salute e non far arricchire i delinquenti, moriremo di fame e sete!

love, mod

VIttorio Zambrini ha detto...

Egregi signori,

in merito alle notizie riportate da alcuni organi di informazione, relative alle “mozzarelle blu” ai rapporti tra la nostra azienda e la ditta tedesca Jaeger, vi assicuriamo che:
- Granarolo non ha mai acquistato latte, mozzarella, semilavorati o ingredienti dalla società tedesca Jaeger, che invece è stata fornitrice esclusivamente di provole dolci (un prodotto già confezionato, denominato “Sfiziosino”);
- la mozzarella Granarolo in busta in liquido di gorverno viene fatta in Italia; se sulla confezione è riportata la dicitura “solo latte fresco italiano” significa che la materia prima è esclusivamente italiana;
-gli esiti degli accertamenti dei Nas nel nostro stabilimento e sul lotto di produzione delle due presunte “mozzarelle blu” segnalate in Piemonte non hanno evidenziato alcuna anomalia, confermando l’assoluta regolarità dei processi produttivi e dei prodotti della nostra azienda;

Purtroppo chi ha alimentato al riguardo tante suggestioni prive di fondamento, che hanno finito col produrre un danno rilevantissimo alla nostra azienda, non ci porgerà spontaneamente le sue scuse.
Ma chi lo farà, avrà tutto il nostro apprezzamento


Cordialmente

Vittorio Zambrini
Direttore Qualità, Innovazione, Sicurezza, Ambiente