25 lug 2010

Jasmine - Keith Jarrett / Charlie Haden


1) For All We Know
2) Where Can I Go Without You
3) No Moon At All
4) One Day I’ll Fly Away
5) Intro – I’m Gonna Laugh You Right Out Of My Life
6) Body And Soul
7) Goodbye
8) Don’t Ever Leave Me

Due amici che non suonano insieme da 30 anni.
Un reincontrarsi e provar a far musica, per nostalgia, per amore, perchè le parole non sono sufficienti e non vengono, non possono raccontare.
Immagino sia avvenuto così l'incontro tra Charlie Haden e Keith Jarrett. In occasione dell'intervista per un film su Charlie i due suonano un paio di pezzi insieme nello studio casalingo di Jarrett.
Nell'occasione dalle note sprizza una scintilla d'arte pura.
Allora Jarrett invita Haden e moglie a casa sua per alcuni giorni.
I due vanno in studio e cominciano a suonare, suonano da mattina a sera per quattro giorni, con nessuna idea di produrre un album ma solo per il piacere di suonare insieme in una ricerca della bellezza musicale pura del groove dell'interplay della grande musica.
Alla 4 giorni di musica sono poi seguiti infiniti ascolti per cogliere i pezzi migliori, quelli che catturavano l'aria, l'essenza del loro incontro.
Il risultato finale è questo splendido Jasmine, 8 canzoni tra standard classici e meno, nessuna velleità di produrre qualcosa di nuovo, uniti da una musicalità ed un intimismo che richiamano prepotentemente l'album “The Melody at Night with You” di un Jarrett in solo particolarmente ispirato del 1999.

Due maestri per una musica senza tempo che bypassa ogni steccato di genere, un trionfo di colori per ogni pubblico.

"Call your wife or husband or lover in late at night and sit down and listen. These are great love songs played by players who are trying, mostly, to keep the message intact. I hope you can hear it the way we did."

Keith Jarrett

4 commenti:

Roby Bulgaro ha detto...

Benché io sia legato ad album come "Still Live" o "Tribute", per non parlare del mitico "Changes" e del bellissimo prima ancora che dovuto "Bye Bye Blackbird", cercherò di procurarmi quest'ultimo lavoro dei due (effettivamente Haden non credo di averlo in sessione così ridotta con Jarrett, e non ricordo in questo momento, un album dei due artisti assieme). Haden lo conosco fin dagli albori con Ornette Coleman, e per gli splendidi lavori assieme a Metheny e Michael Brecker. Grazie per il suggerimento.

silvano ha detto...

Ciao Roby, benvenuto. Anch'io amo Jarrett, e gli album che hai citato sono splendidi.
Ho provato a fare una visita al tuo blog ma dopo pochi secondi mi si chiede di registrarmi a "windows live", è un problema mio?
ciao.

Roby Bulgaro ha detto...

Forse hai visitato quello su "windows live" ma sul mio di blogger non dovrebbe succedere (non dovrebbe neppure su windows live; forse basta ignorare la richiesta, ma non so bene)... anche perchè non c'entra nulla...
Fammi sapere se si ripete, così appena ho un po' di tempo indago.
Ciao.

Silvana ha detto...

Adoro Keith Jarrett.
Tutto!