13 set 2010

Emergenza balconing

Il classico problema che si risolve da solo, in fondo nient'altro che una moderna forma di selezione naturale.

14 commenti:

Zio Scriba ha detto...

Mi hai letto nel pensiero: mezz'ora fa mi dicevo, forse se i giornalisti avessero il coraggio di chiamarlo "coglioning" potrebbero salvare qualche vita.
Darwinianamente parlando, meglio di no?

zefirina ha detto...

comincio a non poterne più di tuto quello che finisce in ...ing

allelimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
unwise ha detto...

secondo me è un test: vogliono vedere se sta cosa, per quanto insulsa e pericolosa, faccia o meno proseliti, solo perchè si vede in TV.
e cmq sono d'accordo, come forma di selezione naturale non è male, bisognerebbe cercare di proporla come alternativa al drink & drive. almeno qui si fanno male solo gli stronzi che decidono di farlo...

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

conosco 2 o 3 persone che sarei molto felice di vedere mentre praticano questo nuovo sport :)

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Cinico ma tutto sommato anche condivisibile.

Stefania248 ha detto...

Chi lo fa sicuramente è sotto effetto di sostanze. Altrimenti col ca**o che lo fai.

Ernest ha detto...

Davvero senza parole...

SigurRos82 ha detto...

L'emergenza non è il balconing in sè, quanto il disagio che ci sta dietro (dell'adolescente, e quindi spesso, magari celato, anche della famiglia). Credo proprio che non appartenga al novero delle cazzate che si fanno (o si tentano di fare, in gruppo o meno) da ragazzi. L'emulazione poi è comunissima a questa età, basta pensare, che so, al fenomeno degli hikikomori in Giappone. E' giusto la ciliegina sulla torta di un contesto o di una cultura di gruppo che prevede lo sballo e l'assenza di barriere come componente principale. Io non ci trovo nulla di divertente, al contrario.

silvano ha detto...

Sigur: adolescenti a 30 anni? Irresponsabili sì, ma adolescenti no.

Juliet ha detto...

Sì, vero. Un conto è fare gli idioti quando si è adolescenti, un conto è a 30 anni!
Questo non è soltanto fare gli idioti, è essere fuori di testa!

allelimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
SigurRos82 ha detto...

Sinceramente non ero al corrente del fatto che molti di questi fossero trentenni. Qualche giorno fa leggevo su Corsera l'articolo sulla ragazzina caduta dal balcone durante una festa a casa sua, e ho dato per scontato che anche le altre persone coinvolte fossero all'incirca della stessa età.

In questo modo la cosa diventa ancor più interessante e allarmante. Un trentenne che fa queste cose non si può certo considerare come una persona responsabile, equilibrata. Perlomeno il praticare sport estremi, anche se è un comportamento volto a farsi salire l'adrenalina e a soddisfare il proprio livello di stimolazione, avviene in condizioni controllate, e resta comunque pericoloso (in certi casi anche letale...Taricone?). Al di là dell'età anagrafica, ad ogni modo, queste persone mi sembrano ancora in una prolungata fase adolescenziale...proprio per questa sorta di noia e di bisogno di ribellione che li porta a superare il limite del ragionevole.
Col rispetto per molti adolescenti che conosco, che sono molto più maturi di altri ventenni e trentenni di mia conoscenza.

allelimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.