08 set 2010

Se eravate veramente dei centri sociali siete degli imbecilli

Se i ragazzi che hanno contestato Bonanni erano veramente dei centri sociali, sono degli imbecilli. Come avete fatto a non accorgervi che vi hanno lasciato fare la vostra contestazione per strumentalizzarvi? Credete veramente che se NON avessero voluto le autorità vi avrebbero fatto avvicinare così tanto al leader della CISL da potergli tirare addosso un fumogeno?
La verità è che vi hanno lasciato fare apposta e adesso Marchionne, la Marcegaglia e il Ministro Sacconi stanno bevendo un'ottima bottiglia di champagne alla vostra faccia di poveri ingenui e analfabeti politici.

18 commenti:

il Russo ha detto...

Verosimile, eccome.
Ma solo per il fatto di essere strumentalizzati, bisogna stare a casa?
Un amico un giorno mi disse: "A Genova nel 2001? Io non ci venni, sapevo che era una mattanza organizzata".
Lo sapevo anch'io, avrei dovuto restare a casa per non dar soddisfazione a lorsignori?
A proposito, alla vigilia del 21 luglio anche Ds, Cisl e Uil ritirarono le delegazioni che avrebbero dovuto presenziare il giorno dopo, "per non farsi strumentalizzare" dissero.
La Storia ci ha dato ragione, Pomigliano e una certa idea di globalizzazione sono passate.
Noi c'eravamo, noi ci opponemmo, chi ci lasciò solo perchè più realista del re è oggi dalla parte di chi mangia sulla nostra pelle.

silvano ha detto...

Russo, sul fatto che Bonanni sia un venduto non ci piove. Ora però ne hanno fatto un martire, non per me non per te, ma magari per gli ascoltatori di Minzolini o i lettori di Pierlittorio e co. sì.
Cos'hanno ottenuto quei ragazzi? Nulla. Che Bonanni fosse un infame non occorreva me lo dicessero loro, lo sapevo già. E quindi?

Però in effetti è vero anche quello che dici tu: pattinare sul ghiaccio sottile è difficile per tutti e la ricetta che funziona non c'è per nessuno.
Hola amico, pardon compagno.

il Russo ha detto...

Oggettivamente gli spettatori, da Minzolini, basta un chicco mitraglia qualsiasi e scappano come topi mentre la nave affonda...
Sono sempre stato e sarò sempre attento a ciò che può essere strumentalizzato, non sono così sprovveduto, ma dopo la la rescissione unilaterale di Federmeccanica il fatto che ci sia qualcuno che ha ancora il coraggio di romperlo sto maledetto ghiaccio che ci sta ibernando dirittie dignità, non può che farmi piacere.
Con buona pace dei pattinatori... ;)

Hugo88 ha detto...

non mi sembra gente che ha bisogno di scuse per brindare o per inchiappettare senza vaselina.

ma a me pare che le cose normali facciano troppa risonanza, al contrario dell'oscenità che è diventata la norma.

è un po' come dire che bisogna cercare di non pagare le tasse perchè tanto non le paga nessuno e ci rimetti solo tu.

la Volpe ha detto...

E' un discorso molto, molto difficile. Per quel che mi riguarda il problema non sta nella contestazione, ma nell'avere l'intelligenza di sapere dove fermarsi. Fischiare, innalzare striscioni, tutto ok. Lanciare un fumogeno sul palco a cosa serve?

Ma non è questione di non lanciare il fumogeno perché sennò si viene strumentalizzati: quello sarebbe successo a prescindere, come è successo a chi ha contestato Dell'Utri o Schifani. Bisogna fermarsi perché minacciare fisicamente le persone, in uno stato democratico (per quanto malfermo sulle gambe) è un crimine.

dario ha detto...

Mah, io sono d'accordo con il Russo, a questo giro, anche se e' piu' arrogante di me ;-)

Ma soprattutto sono d'accordo con la Volpe.

Secondo me, Silvano, se lo fai ti strumentalizzano. Ma se non lo fai te lo interpretano come una approvazione. Tra le due e' meglio la prima, direi. O no?

silvano ha detto...

Dario, non sono contrario alle contestazioni. Volpe ha ben centrato il problema: non si deve arrivare all'aggressione fisica.
Dario: siamo d'accordo?!?! non ci posso credere.

zefirina ha detto...

mi spiace ma il tipo di contestazione che prevede minacce o finisce in violenza non mi è congeniale, sarò scontata ma sono più un tipo da peace and love, sarà l'età

dario ha detto...

Ma come, siamo d'accordo? Com'e' possibile che son d'accordo con te e col Russo contemporaneamente, mio malgrado per entrambi? Boh... sara' l'eta'...

Zefirina, in genere non e' che le manifestazioni sono del tipo che finisce in violenza o no. In genere sono quattro pirla che determinano il finale violento. Questo non deve impedire un giudizio potenzialmente positivo sulle altre persone e le loro motivazioni nella partecipazione alle manifestazioni.

silvano ha detto...

Ach, m'ero dimenticato che tu sei Dario e che quando penso di aver capito quel che hai detto sempre mi sbaglio.
:-D

Alessandro Cavalotti ha detto...

Come darti torto?

Anonimo ha detto...

Ma guarda che bei commenti da questi veteri o post di un qualcosa che non esiste.Ma secondo voi è possibile che tutti hanno torto come vedere le politiche per il lavoro in prospettiva per il futuro e in una assenza di politica industriale della politica...e solo una Organizzazzione Sindacale hà ragione senpre e comunque? Non vi chiedete se è un pò strano? Che anche voi siete stumentalizzati da un potere del pensiero unico che però gli togliete il privilegio ti schiaccia?Tutti si professano connnnnpagni ma provate a riportarli al vero sigmificato del lessico e poi vedrete cosa vi risponde.Sono solo attori strumentalizzati è come negli anni 70...tutti figli di papà ed ora dirigenti.

dario ha detto...

Cioe', va bene gli errori di grammatica e tutto, ma io non cio' capito 'na fava

silvano ha detto...

Pure a ortografia non stiamo benissimo.

Anonimo ha detto...

fibnalmente i fischi, finalmente qualcuno che alza la testa, finalmente ci si sta svegliando. questo è il primo pensiero alla notizia dei fischi a marini, dell'utri schifani bonanni. Ma poi come sempre prima che il dissenso prenda forza vigore e a macchia d'olio si sparge in tutto il paese i soliti 4 deficienti creano il caso per mettere tutto a tacere e poter chiamare squadristi coloro che hanno alzato la testa.
Oggi gia sui giornali i vari centristi assaltatori di poltrone dicevano "attenzione con chi si potrebbe alleare, la violenza dei centri sociali e della sinistra estrema non si addice al nostro desiderio di potere, etc etc."
In sintesi a parer mio è bastato un fumogeno a tagliare le gambe a Vendola e movimenti.
Poi fra qualche hanno si scoprirà che tutto era stato fatto a tavolino, ma io sono come sempre un dietrologo.
ola
subcomandante

Ernest ha detto...

Ci avviciniamo a delle possibili elezioni e il Ministero lascia avvicinare chi contesta... direi che è parecchio probabile la tua tesi silvano
un saluto

storico ha detto...

L'illogicità della violenza è dimostrata dal fatto che le motivazioni della contestazione a Bonanni sono stati fagocitati dai modi censurabili con cui si è svolta

Il fumogeno di Bonanni e l'involuzione democratica

silvano ha detto...

@Storico: commento perfetto, se mi è permesso.