11 gen 2010

11 anni senza Fabrizio De Andrè

Genova, 18 febbraio 1940 – Milano, 11 gennaio 1999

Quand'ero piccolo m'innamoravo di tutto, correvo dietro ai cani...

8 commenti:

Blue Motel ha detto...

"Quando avevo diecianni
non avevo mai affanni
e credevo che il tempo
per me fosse eterno
e lo fosse per te.
Ora so chi mi chiama
sento quella campana
che parla di te"

(Massimo Bubola)

Lucien ha detto...

La maggioranza (da Smisurata Preghiera - album Anime Salve)

...Sullo scandalo metallico
di armi in uso e in disuso
a guidare la colonna
di dolore e di fumo
che lascia le infinite battaglie al calar della sera
la maggioranza sta la maggioranza sta
recitando un rosario
di ambizioni meschine
di millenarie paure
di inesauribili astuzie

Coltivando tranquilla
l'orribile varietà
delle proprie superbie
la maggioranza sta
come una malattia
come una sfortuna
come un'anestesia
come un'abitudine ...

listener ha detto...

"ma la moglie di Anselmo sta sognando del mare
quando ingorga gli anfratti si ritira e risale
e il lenzuolo si gonfia sul cavo dell'onda
e la lotta si fa scivolosa e profonda"
;o)

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Un abbraccio al grande Faber.

novalis ha detto...

Ogni canzone è il cuore di Fabrizio De Andrè. Sorrisi e lacrime, come sempre. Sorrisi e lacrime, ancora oggi, nel ripensare al grande poeta che non c’è più.

Ev@_Dunkeln ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=nuSkcLY0YQg

"in direzione ostinata e contraria" quanto mi piace sta frase. ;-)

Ev@

Stefano ha detto...

.....Ogni poeta e unico nel suo genere...e Fabrizio lo era anche nella Musica.....sempre con noi....ciao Faber

3fix ha detto...

Di respirare la stessa aria
dei secondini non ci va
e abbiamo deciso di imprigionarli
durante l'ora di libertà
venite adesso alla prigione
state a sentire sulla porta
la nostra ultima canzone
che vi ripete un'altra volta
per quanto voi vi crediate assolti
siete per sempre coinvolti.
Per quanto voi vi crediate assolti
siete per sempre coinvolti.