05 mag 2009

Cribbio un po' di Privacy

Il povero Silvio è sotto il fuoco incrociato delle critiche e delle malelingue, e lui da perfetto gattopardo sembra sulla difensiva.

Persino Avvenire il quotidiano della CEI, lo attacca invitandolo ad essere più sobrio.

Passerà. Lui sembra seguire il vecchio detto “più ti opponi all’onda e più ti tira giù”.

Infatti se ne sta fermo. Intanto i suoi sgherri censurano. Censurano persino i talk show gossipari sui quali il loro padrone ha costruito le sue fortune e rincoglionito schiere di italiani.

Si può parlare del poveraccio e delle sue miserie, ma delle miserie pubbliche del RE NO. Cribbio un po’ di privacy.

Così in questi giorni, mentre il gattopardo organizza la resistenza ed il contrattacco, si scoprono anche i giochetti delle tre carte sui soldi del terremoto, sui soldi della ricostruzione: ci sono solo sulla carta. Appaiono e spariscono alla bisogna, un colpo sono qui e un colpo sono là, appaiono per le grandi opere, e poi rispariscono e riappaiono per gli ammortizzatori sociali, in un gioco continuo e infinito. Unica costante il gattopardo sghignazza e aspetta che passi la buriana “Poi il popolino dimentica sempre”.


4 commenti:

Elsa ha detto...

Cribbio, ma quale privacy mi domando? A qualcuno piace stare sotto i riflettori e allora che si ACCENDANO !!!
A Napoli il populino ha dato prova di essere STANCO, la loro città non è mai stata LINDA... ma adesso lo sappiamo tutti!!!
La sobrietà? mah non saprei... stiamo parlando di una persona che non sa dove stia... la Chiesa? Non può tacere a comando...non adesso che un legame va in frantumi dopo essere stato benedetto sugli altari commedievoli e stomachevoli del RE!!!

pss ho letto un intervista alla Santachè che sprezzante parla della ex first lady... Eh se alla volte si tacesse :)))
un saluto
Elsa

zefirina ha detto...

e andando dietro a questa soap opera si svia l'attenzione da problemi più pressanti

Mat ha detto...

Spero però che il gattopardo non dimentichi che (essendo anch'esso un essere vivente) è anche un mortale.

Anna ha detto...

Il popolino non dimenticherà, non stavolta....cribbio....