10 mag 2009

La riconsegna degli schiavi agli schiavisti

Chi avrebbe mai detto che per quattro voti una classe dirigente fallimentare avrebbe adottato tecniche di pulizia etnica nel mediterraneo?
Chi avrebbe mai detto che la marina italiana sarebbe stata usata per consegnare dei poveracci ai boia libici?
Un carico di morte, un carico di schiavi che vengono riconsegnati ai negrieri.
Vi ricordate il film Amistad?
Beh noi più di due secoli dopo riconsegniamo gli schiavi agli schiavisti.

Dov'è la libertà?

5 commenti:

Pietro ha detto...

Il bello che si fanno paladini della cristianità, sti gran figli di...meglio che non lo dico. Anzi sì.. puttana!!

Elsa ha detto...

ho letto l'intervista al militare sgomento che diceva che quello era stato l'ordine più brutto che avesse mai preso... io veramente sono schifata da tutto questo.
Gli italiani dimenticano troppo spesso la loro VERA storia. A PUTTANE come Pietro.
Stiamo diventando un paese ridicolo, inutile dirTi che tutto questo non mi PIACE.
Per quanto riguarda l'indifferenza che si è manifestata con il signore in coma sulle scale... ci chiediamo di chi sia figlia???
Del nostro tempo... dell'ignoranza o della consapevolezza che è ancora PEGGIO...

pss a quel BOIA LIBICO arà conferita a Sassari una laurea ad onorem, pensa TEEEEEEEE !!! il signore delle tende la riceverà in città visto che ala Maddalena nonpotrà più venire con i suoi cammelli e la sua faccia. Cercare un senso??? Se hai letto il mio post... sai che è tutto maledettamente chiaro.
un saluto
Elsa

Rosalita is Out Tonight! ha detto...

il brutto è che nessuno di noi ha preso in mano il suo sasso per andarlo a tirare a chi merita.
non ancora.

la signora in rosso ha detto...

Come può l'Italia civile accettare tutto questo?
Abbiamo un governo ricattato dalla Lega, che gioca sulla paura del diverso e manda a morire giovani, donne e bambini...Sono incazzata!

il Russo ha detto...

L'unica libertà che ci è concessa (ancora per quanto?) e quella di indignarci e schifare ste carogne...