01 mag 2009

Il termovalorizzatore di Acerra e le case dei terremotati


Ieri sera ad Annozero, si è assistito ad un interessante servizio sul termovalorizzatore di Acerra e la situazione dei rifiuti in Campania.
Abbiamo scoperto, per chi ancora non lo sapeva, che l'immondizia ora come prima giace abbandonata nei campi e lungo i cigli delle strade campane, e che il termovalorizzatore non è in funzione e si è ancora alle fasi di collaudo che termineranno, se tutto andrà bene, per la fine dell'anno.
Eppure tutti abbiamo negli occhi l'inaugurazione di regime e Berlusconi e Bertolaso che pigiavano pulsantoni rossi per la messa in moto e per il miracolo della monnezza.
Oggi nessuno sui giornali parla del fatto che a suo tempo, l'inaugurazione del Presidente del Consiglio e del suo fido factotum, è stata solo una rappresentazione teatrale, un gioco di prestigio e che nulla è cambiato in sostanza per le popolazioni della zona e nemmeno per i rifiuti.
Ancora una volta il menzognero format della realtà di plastica si afferma e vince come verità contro la triste realtà dei fatti.
Non occorre essere profeti né persone acute per indovinare che le case per i terremotati che il fido factotum di regime Bertolaso ha promesso per Novembre saranno un format televisivo e nient'altro: ma tranquilli per l'opinione pubblica sarà sufficiente.
Il Governo può già da ora mettere nel paniere un altro successo di efficienza: il miracolo della ricostruzione in tempi record.

3 commenti:

Elsa ha detto...

eh... Sapevo che a Napoli le cose non erano linde ( ho amici li...), ma alle volte la gente deve sbattere il muso sulle cose... Farà parte del vacino??? non lo so... la beffa dell'incenerittore è l'ennesima. Mi auguro che in Abruzzo le cose vadano meglio nelsenso della ricostruzione, dovrà rendere contoal mondo visto che ci porta il G8...speriamo Silvano.
Io comunque sento che gli scricchiola sotto qualcosa o quantomeno inizia :)))
un saluto
Elsa

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

Sono preoccupato perché in Abruzzo dei successi da format televisivo non se ne fanno nulla.

A Napoli e dintorni che nulla o quasi era cambiato era cosa risaputa purtroppo.

Anna ha detto...

Mi domando dove mi metterà Bertolaso quandi qui saremo a 15 gradi sotto lo zero.