04 mag 2009

E Veronica chiese la prova d'amore

Ora se fossimo in una soap opera e non in un paese reale, per di più l’Italia, Veronica chiederebbe al suo cavaliere azzurro (letteralmente! – c’è da meditare ad analizzare le scelte lessicali del PDL e di Forza Italia prima), la prova d’amore.
Qualcosa sullo sdolcinato tipo: se mi ami davvero lascia tutto, lascia la politica, e dedicati solo a me e ai nostri figli, aiutami a pulire la casa, porta fuori il cane e la monnezza e non imbrogliare (specie sulla monnezza).
Sai che bello. Il paese ideale. Quanto ci sarebbe da scriverne e da sognarne per le donnette e gli ominicchi di mezza Italia?
Pure per gli altri però sarebbe una bella festa degna del vecchio ed immarcescibile: E VISSERO TUTTI FELICI E CONTENTI.
Noi italiani siamo degli inguaribili romantici.

4 commenti:

dario ha detto...

;-) mi veniva da aggiungere "...e vai a lavorare", ma hai ragione, va gia' benissimo come la metti tu.

marus ha detto...

grande! non smettiamo di sognare!

zefirina ha detto...

oh che bella favola!!!!

listener ha detto...

una bella scena lesbo tra lei e la bruni...sarebbe l'unica novità