11 giu 2010

E' il conformismo degli ITAGLIANI bellezza


Dapprima volevo intitolare il post "E' il fascismo di Berlusconi bellezza", ma poi no perchè il problema è più profondo.
Questa storia alla maggioranza degli italiani non interessa. Non gliene importa della libertà di stampa. Non sanno cosa farsene perchè non sanno cosa sia la libertà, in cosa consista. L'individualismo ignorante che li permea è imbarazzante; della storia di un Presidente del Consiglio che riceve escort nella sua residenza e le mette sul nostro conto, ridono e sghignazzano al bar invidiandolo ed ammirandolo.
Delle C.A.S.E. de L'Aquila, che a pochi mesi dalla costruzione e dopo essere costate cifre record ,perdono pezzi e subiscono infiltrazioni d'acqua, fanno spallucce perchè intanto non ci abitano loro e poi tutti rubano, tutti sono uguali.
Il conformismo è il vero fascismo degli ITAGLIANI, convinti che mai nulla cambi, e poco interessa loro se oggi sono fuori dalla storia in un mondo globalizzato che corre e non ha pietà per i chi resta indietro.

13 commenti:

Ernest ha detto...

Se poi al conformismo ci aggiungiamo l'ignoranza e la mancanza di informazione direi che veniamo fuori totalmente noi!
un saluto

dario ha detto...

;-) ostinatamente ci provo ancora: vediamo se riusciamo a capirci!

Tutto giusto quel che dici tu. Chissa' di che cosa questo conformismo ignorante a oltranza e' l'effetto?
Non che risolva la situazione, trovarne la causa, ma magari aiuta ad indagare per trovare la giusta terapia alla patologia.

silvano ha detto...

Dario, è una domanda difficile alla quale non so rispondere per mancanza di competenze, e per esiguità e inidoneità dello spazio di discussione rappresentato dai commenti di un blog.
Forse si può buttare lì un paio di ipotesi.

Potrebbe essere che siamo una giovane repubblica innestata su un paese di grande storia passata.

Il nostro retaggio medioevale e rinascimentale se da un lato ha fatto la nostra ricchezza ed unicità, dall'altro ha creato ed accentuato particolarismi che fanno sì che vi siano grandi differenze ad esempio tra un italiano del nord e uno del sud, tanto che spesso un italiano del nord può sentire più vicino ed affine un austriaco o un tedesco di quanto non senta affine un calabrese o un siciliano.

Noi siamo stati impero 2000 anni fa mentre altre potenze europee lo sono state molto più recentemente nella storia.

Noi siamo stati paese "unico e unito" ai tempi dei romani e poi mai più fino a 150 anni fa.

L'unità d'Italia è stata in parte anche guerra di conquista, i Savoia più che l'Italia pensavano di fare un grande Piemonte.

Siamo stati probabilmente l'ultimo paese europeo ad avere un'alfaberizzazione di massa.

Siamo il paese europeo che legge di meno.

Siamo il paese europeo con il più alta percentuale di analfabeti di ritorno.

siamo il paese europeo che legge meno giornali.

siamo il paese europeo che guarda più televisione di pessima qualità.

che continuo?

Credo che le ragioni della nostra incapacità e cialtroneria siano veramente multifattoriali, difficilissimo farne anche solo un elenco anche senza approfondire.

dario ha detto...

Silvano, davvero, con tutta l'umilta' di cui dispongo e senza alcun velo di arrogante sarcasmo, non riesco proprio a capire perche' ogni singola mia parola la prendi come un affronto personale e rispondi quindi per le rime con spirito di competizione.
Io mica volevo dire di essere piu' intelligente/bravo/furbo di te!
Io non ti ho accusato di non sapere quali siano le cause. Dicevo "Chissa'...", per intendere che io non riesco a spiegarmelo.
Mi bastava una risposta tipo "penso che dipenda dalle nostre radici storiche..." o qualcosa del genere. O addirittura una risposta come "boh!".

Tornando a noi, il mio problema e' che dire che gli italiani sono cosi' e cosa', con ditone puntato, e' cosa difficile da comprendere. Primo perche' ci si aspetta che chi punta il ditone non sia italiano, secondo perche', essendo io italiano mi sento il dito puntato contro. Ebbene, io non sono fascista ne' ignorante ne' conformista a oltranza.
Non che mi ci offendo ne', intendiamoci. Ma mi chiedo se un post come il tuo e' solo un urlo per dire "mi sono stufato di tutto cio'" o prevede anche un ottimismo costruttivo del tipo "vediamo di analizzare la situazione che forse si puo' recuperare...".

Poi, io sono l'ultimo che ci mette l'impegno politico. Lupo Solitario una volta con tono arrogante di sfida mi ha detto qualcosa interpretabile come "E allora vai tu a correre per la presidenza del consiglio!". No, io sono una mezza cartuccia, non lo so fare, il mio mestiere e' un altro. Quindi, non leggere anche questo commento come accusa personale contro di te. Lo e' in primo luogo e soprattutto contro quelli come me stesso che capiscono perfettamente che intorno a se il mondo non va bene, ma non vedono una speranza in una alternativa accettabile da coltivare e in cui rifugiarsi.

Certo sto andando fuori tema rispetto il tuo post, scusami.

Zio Scriba ha detto...

Ai conformisti fascisti della Lootom-Italy non è che non importi della libertà di stampa: proprio non gli importa della stampa o non san più cosa sia. Sono quasi tutti analfabeti di ritorno. Siamo un paesucolo in cui perfino tanti laureati non sono in grado di scrivere una lettera alla zia, siamo straultimi nelle classifiche di acquisto di libri e straprimi in quelle di telefonini del cazzo!

silvano ha detto...

Oh ma davvero non ci capiamo.

Mica l'ho presa come competizione o accusa. Ho solo cercato di mettere in fila un po' di idee che potrebbero essere concause delle nostre sfighe politiche.

Il mio post nemmeno io so cosa sia, probabilmente rassegnazione. Il fatto che non mi arrenda e che altre persone (metà o giù di lì di quelle che vivono in Italia) non si arrendono mi fa tirar avanti come a tutti credo.

La sfiga è che l'altra metà non deve essere consapevole per essere diretta, mentre la nostra metà deve esserlo.

Questo implica organizzazione, painificazione, sforzo, confronto democratico che comportano necessariamente tempo e sforzo continuo (oltre che idee).

ciao.

Maurizio Pratelli ha detto...

straprimi negli acqusiti di telefonini? nonostante il capo dica che la gente (o i delinquentu?)ha paura di usarlo per paura di essere ascoltata?

giannirock ha detto...

Non ho risposte, ho però tante domande ed oggi domina, più da altre volte, un senso di vergogna ad essere italiano, che mi crea un grande malessere. Vorrei fuggire, ma non so dove e non ne ho comunque il coraggio. Chiedo aiuto alle nuove generazioni, ma vedo solo conformismo, consumismo e voglia di scorciatoie scorrette per la comodità...

Sergio ha detto...

delle c.a.s.e. all'Aquila che perdono i pezzi il giorno dopo la consegna è notizia che conosco benissmo , dato che ho carissimi amici in quella situazione.
potrei anche dire che questi amici possiedono un motel in zona terremotata ,e con tutto l'esercito di persone che è lì per la ricostruzione e affini lavoravano molto( e per fortuna..).un bel giorno è arrivata l'ordinanza dalla Prot. Civile : il motel è precettato per ospitare gli ultimi sfollati del sisma . orbene, hanno dovuto far sloggiare i clienti ( tecnici, operai, ecc.) che saldavano il conto settimanalmente, e accogliere gli sfollati, che salderanno sicuram. il conto (nat. lo farà lo stato per loro ),ma con tempi biblici , quando paga lo stato sapete com'è...
e nel frattempo però dovranno anticipare i soldi per pagare fornitori, dipendenti, ecc...
fate un pò voi.........
questi sono solo alcuni dei retroscena del sisma, in tv e siu giornali non potrete mai vederli, ma son cmq effetti collaterali della catastrofe, e a chi tocca tocca.
http://cittadinixcittadini.blogspot.com/2008/12/glossario-parte-1.html

questo è il link ad un blog abruzzese, leggete pure.

CheRotto ha detto...

nell'elenco di cosa è questo paese ti sei dimenticato di dire che siamo stati il paese con il peggior partito di sinistra (pci, ds o pd, chiamalo come ti pare) europeo (o il miglior partito di sinistra con i peggiori dirigenti) perchè aveva dalla sua parte, a fine anni 70, il maggior numero di elettori e non è riuscito a proporre programmi nè tantomeno a realizzarli quando è stato il suo momento e ha così permesso l'ascesa degli arroganti leghisti e del presidente nano (ricordate della bicamerale d'alema-berlusconi?)...

dario ha detto...

Giusto, CheRotto, anche se io sospetterei di dolo, piu' che di incapacita', da parte della dirigenza del pc pds ds pd...

CheRotto ha detto...

certo dario che è dolo, hanno permesso lo sfascio perchè a loro stava bene rimanere ancorati a certe poltrone e, purtroppo, a tenere chiuso certi armadi...

Anonimo ha detto...

...Non gliene importa della libertà di stampa. Non sanno cosa farsene perchè non sanno cosa sia la libertà, in cosa consista...

la migliore analisi socio politica degli ultimi 5 anni.
saluto
subcomandante