20 giu 2010

Una mente libera - Saramago


Saramago è morto, il suo corpo ancora caldo.
Uno scrittore, una mente libera, un uomo che ha combattuto nel suo paese la dittatura fascista, e poi sempre ha combattuto i totalitarismi.
Eppure gli uomini liberi fanno paura alle coscienze mediocri.
L'Osservatore Romano lo attacca con violenza inaudita, la medesima che si è guardato bene dal riversare su Franco, Salazar, Pinochet, Marcos e altri dittatorelli sanguinari in giro per il mondo ieri e pure oggi.
Ma poi l'invettiva era rimasta lì, e allora passava uno scrittore che non aveva mai ucciso nessuno, non aveva mai fatto male a nessuno ma si era battuto per la libertà, ed ecco che l'invettiva è partita come una pugnalata feroce, disarmante.
L'amore e la pietas dei giusti ha colpito ancora.

7 commenti:

Zio Scriba ha detto...

ho parlato anch'io di quei sottomaiali (ma solo nei commenti al mio post di omaggio allo Scrittore, per non onorare di un post quella gentaglia... dove comunque vi invito tutti a venire a far sentire la vostra voce!)
Per attaccare e infamare uno Scrittore a due giorni dalla morte bisogna proprio avere un pozzo nero al posto del cervello!
La sola risposta che merita l'estensore di una simile cagata è quella data da Anelka e Domenech (non è un mio insulto, ma una dotta citazione dal giornale l'Equipe): VA TE FAIRE ENCULER, SALE FILS DE PUTE!!!!

Euterpe ha detto...

E' incredibile l'accanimento immotivato contro una persona che oltre ad essere uno scrittore eccelso era un uomo libero di esprimere le proprie convinzioni in modo civile e pacifico.
In Vaticano dovrebbero preoccuaprsi dei loro rappresentanti porporati che parrebbero più interssati a saziare i propri impulsi sessuali con dei non consezienti o a farsi coinvolgere in relazioni pericolose con corrotti e corruttori.

Zio Scriba ha detto...

che poi può non piacere lo scrittore, si possono discutere o persino detestare le sue idee, ma attaccandolo con questi tempi e modi sia L'Osservatore dell'Ano Infantile, sia Avvenire Fascista, si sono coperti d'infamia e di ridicolo.

Maurizio Pratelli ha detto...

http://quadernodisaramago.wordpress.com/

Ernest ha detto...

La vergogna di quel foglio di carta al servizio del Vaticano non ha fine
un saluto Silvano

ReAnto ha detto...

e alle spalle, per di più.
Mi è piaciuto il tuo post e ti ho linkato. grazie :)

petrolio ha detto...

forse forse riesco a sentire il commento di Saramago a quest'articolo… perché la grandezza di un uomo non la si scalfisce per nulla con questa bassezza! :/