16 mar 2009

Just the Way You Are - Billy Joel


E' un testo , coinvolgente .... "esattamente come sei, just the way you are" così ti amo, così ti voglio. Non cambiare nulla, né il colore dei capelli, né il tuo modo di vestire; non voglio conversazioni brillanti, non devi essere bella per essere l'oggetto della mia passione ... quale donna non vorrebbe sentirsi dire queste parole e soprattutto sentirsele dire nei momenti peggiori, quelli in cui ci si vede (o qualcuno ti ha fatto sentire) dei mostri, o vecchie o non all'altezza.
Tutta la vita, l'adolescenza, la giovinezza a lottare per essere "perfette" o quasi, ..... non vai mai bene per nessuno, genitori, professori, amanti, amici e sempre a lavorare, lavorare, lavorare perchè non hai mai fatto abbastanza, studiato abbastanza, non sei abbastanza bella, disponibile non hai amato abbastanza bene. La critica (anche di chi ti vuol bene, anche di chi lo dice "per il tuo bene"......) è sempre in agguato. Ecco perchè, ascoltata la prima volta , ho sognato che qualcuno me la dedicasse e mi dicesse le stesse parole e non parlo necessariamente di un uomo, o non solo, ma anche di un amico/a, di un familiare, di qualcuno che mi convincesse che io andavo bene così com'ero, che ce l'avrei fatta comunque.

ciao, Emma.

7 commenti:

Anna ha detto...

Comprendo bene cosa vuoi dire. Sono cresciuta in una famiglia dove la critica spietata e distruttiva della mia persona è stata applicata pervicacemente.Creandomi insicurezze pericolose. Fuori dovevo sempre dimostrare qualcosa, anche di più di quello che ero. Poi son stata fortunata: ho incontrato un uomo che quelle cose me le dice ancora, dopo 33 anni di vita insieme. Ma la forza per convincermi di quanto detto splendidamente da B. Joel l'ho trovata dentro me stessa. Il mio livello di autostima è elevatissimo. Forse anche troppo, si rischia di diventar patetiche. Ma aiuta tanto a vivere meglio.
Ciao Emma!

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Molto bella, io amo tantissimo anche Honesty.

amatamari ha detto...

Splendide le parole e la canzone e bello il tuo scritto...
E' vero, dovremmo essere capaci di amare l'altro per quello che è, così come è...cosa molto difficile perchè spesso cadiamo nel chiedere, nel volere se non addirittura nel pretendere e ci incavoliamo pure se non ci ascolta...

:-)

Elsa ha detto...

il commento di Anna... mi somiglia.

pss ho postato una canzone di Bruce, una di quelle che mi piaciono tanto... ti andrebbe di spenderci qualche parola?

zefirina ha detto...

emma hai ragione, però poi mi torna sempre in mente una frase della serrano: non ci amano mai come vorremmo, forse dovremmo (ovviamente mi ci metto anche io) liberarci di queste insicurezze e accettare l'amore degli altri come ci viene dato, tanto non si riesce mai a pareggaire i conti, ho avuto un padre molto affettuoso che però poi ci ha abbandonato e non vedo da una vita, una madre poco affettuosa che però quando serve c'è sempre, cerco continue gratificazioni dagli uomini amati e non mi bastano mai, amo tanto i miei figli, tutti e tre, eppure ce ne sempre uno che mi chiede: ma tu mi vuoi bene??? mentre l'altro mi dice: ti voglio tanto bene, forse è anche questione di carattere.

Io comunque ho imparato a volermi bene, come dice la pubblicità, funziona!

Maurizio Pratelli ha detto...

non esattamente la mia canzone preferita di joel, però il testo rende l'idea.

Mat ha detto...

Bella anche la cover fatta da Barry White. ;)