22 mar 2009

Un'alternativa al piano casa del Governo

Foto (link)
Un'alternativa artistica e di pura bellezza al piano casa del Governo.
Perchè invece dell'abusivismo e dello scempio non adottiamo un piano di riqualificazione delle nostre tristi e brutte periferie? Basta poco, occhi, visi, persone disegni al posto del nudo cemento, di muri tutti uguali. Il senso della bellezza, poesia, arte. Cose che non costano e che farebbero vivere gli italiani meglio e più felici. Anche le periferie più degradate diventerebbero più belle e le persone migliori.
Ma immagino siano cose da sognatori, da dreamer...



3 commenti:

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Sicuramente é moltl più interessante l'immagine che hai postato. Se penso allo scempio che ancora potrebbe attuarsi con questa proposta mi viene male.

Anna ha detto...

Secondo me ti ha contagiato Fraceschini, con le proposte impossibili :-)
Ciao, son tornata....

F. Zaio ha detto...

Nel mio quartiere ci sono dei muraglioni di cemento orribili, deprimenti. Alcuni li hanno ricoperti di rampicanti (belli, i muri verdi o arancioni d'autunno), ma la maggioranza non ci vuole proprio niente sopra. Dei bravissimi graffitari hanno ottenuto soltanto un muraglione defilato-nascosto. Questo è il senso estetico della maggioranza degli italiani, caro mio.