22 set 2009

Travaglio e Anno Zero

"Oggi in tv entrano assassini, stupratori e canari ma nessuno mi ha spiegato cosa ho fatto di male, essendo tra l'altro incensurato. Almeno aspettino che io faccia qualcosa". Marco Travaglio.
Per una volta sono totalmente d'accordo con lui.
Berlusconi l'aveva messo insieme a Santoro nella lista dei farabutti - temo che Anno Zero non andrà in onda.
Si accettano scommesse.

7 commenti:

Harmonica ha detto...

Ricordo ancora con ribrezzo quando all'epoca fu sostituito un vecchio programma di Santoro, mi pare "Il Rosso e il Nero", con un programma di Antonio Socci. Questa volta chi ci metteranno al suo posto, Filippo Facci?

NED ha detto...

SPERO INVECE CHE ANNO ZERO VADA UGUALMENTE IN ONDA ,PERCHE IN CASO CONTRARIO AVREMMO LA VITTORIA DI PIRRO, E LO PSEUDO PATETICO PIDUISTA AVREBBE ANCORA UNA VOLTA VINTO.

la signora in rosso ha detto...

e non è solo anno zero che rischia...

chicchina ha detto...

Rischieremo di passare l'autunno l'inverno e chissà quante altre stagioni a venire,in compagnia di buoni libri,lavori ai ferri,confetture e cose varie.Niente di male,se e quando è una nostra scelta.
E menomale che ci salva la RETE!
Ciao

Il Grande Favollo ha detto...

Ottimisti!

amatamari© ha detto...

C'è la manifestazione del 3 ottobre per la libertà di stampa che sia Santoro sia Travaglio - con le dovute differenze - rappresentano: non so se al governo in questo momento conviene far la voce grossa proprio su questo punto.
E Santoro lo sa.
Vedremo, tira una gran brutta aria, oggi mi son sorbita tutta la programmazione televisiva pomeridiana di canale5 e mi sono vista la Santanchè - presentata come vittima - deliziare un pubblico di esaltati dipingendo gli islamici tutti come violentatori e segregatori del mondo femmineo - a seguire fidanzato di ragazza trucidata dal padre islamico che additava la comunità religiosa devota alla Mecca ed un altro opinionista o giornalista o nonsoche che ci invitava tutti a prender coscienza che il problema è culturale - ah tu forse non lo sapevi - e via di radici cristiane et similaria.
La par condicio della conduttrice ha dato spazio ad una sconosciuta esponente dei verdi - eh sì, esistono ancora - che in collegamento video parlava alla Santanchè ricordandole l'amicizia di vecchia data.
Devo salutarti che tra un pò c'è Gerry Scotti...

Vincenzo Cucinotta ha detto...

Silvano, scommettiamo: io dico che ci va in onda :-D