13 mag 2010

Auto Blu


Volevo intitolare il post con un esclamazione ma non me n'è venuta nemmeno una abbastanza volgare. MERDA!

13 commenti:

Zio Scriba ha detto...

porca italiA

giannirock ha detto...

...é una cosa oscena... siamo la punta del mondo in fatto di usare e rubare denaro pubblico...

allelimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Maurizio Pratelli ha detto...

e qui ci vorrebbe una blue song... che tristezza di paese.

Ernest ha detto...

si silvano direi che questa è una cosa allucinate... sarebbe proprio carino far sapere chi sono quelli che la usano e soprattutto cosa fanno!!!

burro ha detto...

I dati presentati sono sbagliati, in Italia sono poco più di 3500 le auto "blu" ovvero con funzione di scorta e autisti che fanno parte del ministero degli Interni, tutte le altre auto qui segnalate fanno parte del parco macchine di Comuni, Provincie e Regioni, Enti Statali, INPS, Servizi Sociali, Poste, Enti Tributari e partono dalle vecchie Panda alle Lancia ultimo modello.

Sono tutte quelle auto che hanno come "padrone" lo stato o gli enti locali, ma questo non vuol dire che ci siano 600.000 persone che hanno una macchina e un autista tutto per loro, sono auto di servizio, secondo voi l'assistente sociale che deve fare visita alle famiglie usa la sua macchina o quella messa a sua disposizione?

Con questo non voglio fare l'avvocato del diavolo, ci mancherebbe, ma i dati che si danno, di solito dovrebbero anche essere spiegati!

Negli altri paesi è la stessa identica cosa, solo che i dati rappresentati sono SOLO delle auto usate dai parlamentari, se no il dato italiano rientrerebbe normalmente nella media degli altri paesi.

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

ma sono l'unico in italia a non avercela, un'auto blu??

silvano ha detto...

Per burro: non ho ipotizzato che tutte le auto blu fossero di stanza a Roma. Dato che sono 629.120 non credo nemmeno che ci starebbero.

Per il resto: http://www.contribuenti.it/news/view.asp?id=3032

I dati sono omogenei comunque.

saluti.

Martina Di Renzo ha detto...

Però. Detesto guidare. Faccio chilometri e chilometri ogni giorno epr portare i figli a scuola in luoghi remoti, e fare da taxi da una casa all'altra. Ebbene, a me un'auto blu farebbe comodo. Che bello, farsi scarrozzare con i soldi di altri (i contribuenti, appunto), un autista che ti porta i figli a destra e a manca così tu puoi finalmente dedicarti al lavoro, ti salvi schiena e salute e se proprio ci devi salire sull'auto è bella stiracchiata sul sedile di dietro con un libro in mano quando qualcun altro si stressa col traffico... aaahhh (sospiro sognante).
Quasi quasi mi do' alla politica attiva. Votatemi, cosi vengo eletta.

burro ha detto...

Continuo a ripeterlo, NON si tratta di auto blu! Le auto blu sono SOLO quelle destinate dal ministero dell'interno con funzioni di scorta e sono in tutta Italia poco più di 3500, poi le altre sono di enti pubblici generici, ma senza autista, come quelli citati nell'articolo di contibuenti.it, per lo più sono auto "scassate" se non da rottamare, non mi stupirei che fossero stati conteggiati anche i furgoni delle Poste, dell'Enel, delle cooperative che accompagnano i disabili, degli scuola bus, solo in questo caso potrei credere ai dati che hai mostrato.

silvano ha detto...

Va bene, cambierò il titolo del post: AUTO PAGATE DAI CONTRIBUENTI NON NECESSARIAMENTE BLU.

Il raffronto è comuqnue omogeneo, con gli altri paesi e signiifcativo fossero pure 600.000 auto che servono per andare a buttare la monnezza.

burro ha detto...

PS: per farti capire che sono dati gonfiati, prendi il sito che mi hai consigliato di visionare e guarda i dati, quelli italiani sono particolarmente precisi: Italia 624.330, le altre nazioni sono arrotondati alle migliaia e non penso che quelli di contribuenti.it abbiano censito le "auto blu" in Giappone piuttosto che negli States, quindi i loro dati da dove arrivano? Sono andati a contare quante "auto blu" sono in carico alle comunità montane degli Appalacchi? O ai piedi del Monte Fuji???

Non voglio che pensi che sia di parte, non ho l'auto, giro in bici o con i mezzi pubblici, non mi piacciono gli sprechi di nessun genere, ma non voglio neanche che si scrivano idiozie spacciate come notizie.

Anonimo ha detto...

non so quante siano veramente quelle blu, ma abitando tra il centro di Roma e l'aereoporto di Ciampino posso assicurarvi che sono un numero spropositato di mezzi e persone che si muovono senza il minimo criterio di rispetto del CdS, infischiandosi di semafori, attraversamenti e traffico.
Io se devo andare ad un appuntamento di lavoro parto per tempo, se devo prendere un aereo o un treno parto per tempo, se devo andare al ristorante a ballare a scopare mi muovo per tempo e a mie spese.
Se rimango imbottigliato nel traffico perdo delle commesse o faccio figuracce con i miei clienti, ma la mia azienda senza autoblu si regge meglio dell'azienda italia.
e non contare che la benzina la metto io.

subcomandante