09 mag 2010

Bondi non va a Cannes


Il ministro Bondi annuncia che non va a Cannes per la presenza al Festival del Film Draquila di Sabina Guzzanti.
A detta del ministro il film della Guzzanti offende l'Italia e tutti gli italiani.
Non proprio tutti gli italiani, io almeno no non mi sento affatto offeso dal film, bensì da un ministro come Bondi di cui mi vergogno profondamente.

6 commenti:

Zio Scriba ha detto...

Questo ormai è il Paese all'Incontrario, sembra di vivere in una storiella di Rodari... e in tutti i campi, non se ne salva nessuno... Non dobbiamo vergognarci della mafia, ma dei libri che raccontano la mafia. Non dobbiamo vergognarci dei porci speculatori, ma dei film che ne parlano. La Roma doveva finire la partita con sei giocatori, ma è stata l'Inter a picchiare e provocare. Gente come Giordano e la Tamaro non tira fuori i soldi per comprarsi il giornale, ma prende soldi per scriverci sopra. Non è il profilattico a difenderci dall'aids, ma l'aids a difenderci dal disordine morale di quei cattivoni che non accettano di essere degli scopamoglie pocosessuali... E avanti così. Anzi, INDIETRO.

Itsas ha detto...

quel ministro è solo uno dei peggiori lecchini di cui si circonda il nostro nanotrapiantato.
è molto meglio che non sia andato a rappresentarci a Cannes.
Sono io che mi vergogno di lui.
Stia a casa a leccare ...

Lucien ha detto...

In Francia sono dispiaciuti per l'assenza di uno degli intellettuali di punta del Bagaglino.

Ernest ha detto...

A Cannes nessuno si accorgerà della sua mancanza a differenza invece della mancanza di libertà
un saluto

ReAnto ha detto...

Uno in meno.

Bastian Cuntrari ha detto...

Quoto Itsas e aggiungo: "...e 'sti ca***!!!!"