4 feb 2010

Music for 18 Musicians - Steve Reich


Un breve frammento dall'opera Music For 18 Musicians di Steve Reich.
Il mio pezzo di musica classica contemporanea preferita.
Minimalismo al suo apice. Musica per sognare basata sulla reiterazione ipnotica di elementi percussivi (marimbas) a produrre un tappeto musicale omogeneo dove archi, clarinetti, pianoforte e voci si fondono a creare un unico strumento, un unico suono ricchissimo e colorato.
Chiudete gli occhi e godetevi questi quattro minuti di magia.
Buon ascolto.


6 commenti:

Empedocle70 ha detto...

eccezionale, uno dei miei dischi per l'isola deserta, credo di averne tre edizioni a casa e non mi stanco mai di ascoltarla, Reich al suo meglio in quanto a perfezione del contrappunto musicale. Molto bello anche il remix effettuato alcuni anni fa dai Cold Cut

allelimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvano ha detto...

@Allelimo: ti consiglierei due versioni. La prima etichetta ECM con Steve Reich ed il suo ensemble, la seconda (la mia preferita) Etichetta Nonesuch sempre con Steve Reich ed il suo nuovo ensemble.

ciao.

allelimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
listener ha detto...

non commento quasi mai i tuoi post musicali, perchè mi fanno sentire ignorante, apprezammento. Però titintillano le mie curiosità. Grazie

Empedocle70 ha detto...

alle due edizioni consigliate da Silvano aggiungo la bellissima interpretazione dell'Ensemble Modern, la mia preferita resta sempre la prima realizzata con la ECM