16 feb 2010

A Stella hanno inciso "PUTTANA" sulla pancia

Berlusconi a Tirana sulla lotta agli sbarchi clandestini "Faremo un'eccezione solo per chi porta belle ragazze".

“Io quelle “belle ragazze” le ho incontrate, ne ho incontrate a decine, di notte e di giorno, di nascosto dai loro magnaccia, le ho seguite da Garbagnate Milanese fino in Sicilia. Mi hanno raccontato sprazzi delle loro vite violate, strozzate, devastate. A “Stella” i suoi padroni avevano inciso sullo stomaco una parola: puttana. Era una bella ragazza con un difetto: rapita in Albania e trasportata in Italia, si rifiutava di andare sul marciapiede. Dopo un mese di stupri collettivi ad opera di magnaccia albanesi e soci italiani, le toccò piegarsi. Conobbe i marciapiedi del Piemonte, del Lazio, della Liguria, e chissà quanti altri. E’ solo allora - tre anni più tardi - che le incisero la sua professione sulla pancia: così, per gioco o per sfizio. Ai tempi era una bella ragazza, sì. Oggi è solo un rifiuto della società, non si innamorerà mai più, non diventerà mai madre e nonna.”
Elvira Dones.


7 commenti:

Lucien ha detto...

Hai presente in "Uomini che odiano le donne" il tatuaggio che Lisbeth fa al suo tutore sulla pancia?
Ma purtroppo non siamo in una fiction e non resta che provare vergogna per chi ci rappresenta in questo modo indecente.

silvano ha detto...

Ho visto il film proprio lo scorso sabato sera e devo dire cheho trovato quella scena particolarmente gustosa. Avrei una lista di politici che dovrebbero essere visitati da Lisbeth.

Gap ha detto...

Purtroppo sappiamo che Lisbeth è solo un personaggio di un libro. Ieri ho rivisto "V come vendetta", pensate che la maggior parte di coloro che lo hanno ri-visto abbiano capito il segnale? Penso di no, altrimenti non saremmo ridotti così.
E, sempre purtroppo, di Stelle ormai spente ce ne sono molte in giro per il mondo e i loro carnefici sono sempre a piede libero e noi maschi, come genere, siamo loro complici.

Bastian Cuntrari ha detto...

"La lettera scarlatta" edizione 2010... Bastardi!

zefirina ha detto...

e sapete quale il pensiero più angosciante, che alcune persone si sono così abituate alle sue "battute" che appunto le ritengono tali e non si accorgono di quanto razzismo, spregio e sfregio ci sia sotto

Maurizio Pratelli ha detto...

il peggio non è nemmeno l'abitudine, il peggio è vedere gente che ride divertita. Ma questo è il paese che ha gente che reide nel letto mentre in molti muoiono.

listener ha detto...

A D O R O V for VENDETTA !