09 feb 2010

Oggi un anno fa moriva Eluana Englaro

Oggi un anno fa moriva Eluana Englaro.
Passato il tempo e smorzati i toni parossisitici delle polemiche rimane il silenzio.
Rimane anche una classe politica opportunista e incosistente tanto pronta a cavalcare il dramma quanto a dimenticarsene appena i riflettori si spengono.
Rimane la figura di un padre che insultato e denigrato si è reso protagonista di una lotta di civiltà non capita dai più.
Rimangono i fantasmi di acqua e cibo e di un morboso e crudele attaccamento alla vita e alla sofferenza altrui nel tentativo di trovare un egoistico senso alla propria.


9 commenti:

Ernest ha detto...

rimane un paese immobile che non ascolta e non capisce
un saluto

giudaballerino ha detto...

Rimangono gli sciacalli, purtroppo...

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Resta l'immobilismo di uno Stato di fronte al testamento biologico ed all'eutanasia.

frediano buscaglione ha detto...

resta la immonda pretaglia che nel nome di un dio inesistente vuole decidere anche per chi non vuole avere un dio.

Bastian Cuntrari ha detto...

Hai fatto bene a ricordare, Silvano, ma fortunatamente non sei solo.
Non ho trovato il tuo indirizzo mail sulla home, altrimenti ti avrei girato qualcosa che potrebbe interessarti: se vuoi...

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

e il silvio anche oggi non ha potuto fare a meno di dire la sua cazzata quotidiana: "un mio dolore non aver evitato la sua morte"

Blogger ha detto...

Ciao Silvano.
Scusa la volgarità ma... in sintesi possiamo dire che rimane una manica di stronzi! Ce voleva, scusa ancora. Blogger

listener ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
listener ha detto...

"She is happy.
She never come back.
She is happy.

They are still around."