07 dic 2009

Fotogrammi di Novecento


Sto approfittando di questi giorni di vacanza, del tempo a disposizione per rivedermi l'amatissimo Novecento di Bertolucci. Commovente rivedere un De Niro ragazzo, un Depardieu irriconoscibile e con 50 chili di meno, un Donald Sutherland terrificante e inquietante per intensità e bravura e pure Burt Lancaster forse nel suo ultimo grandissimo ruolo.
Intanto ho rivisto il primo atto, domani sera mi gusterò il secondo.
310 minuti di film e non un fotogramma in più o in meno.

La fotografia di Storaro sembra pittura, certe scene sembrano quadri impressionisti. Non me lo ricordavo così bello. Commovente nella grandiosità.
Intanto ieri alla televisione ho sentito annunciare che avrebbero dato, non ricordo se su Rai Uno o Rai Due, il Sangue dei Vinti. Poco da dire. Nella migliore delle ipotesi un film tanto brutto quanto inutile. Non ne so nulla e mi guardo bene dal saperne di più. Certo basti pensare che è tratto da un libello di quel Pansa ex giornalista avviato verso un tramonto intellettuale drammatico e senza alcun ritegno. Leggo che ora dopo il Riformista è approdato a Libero. Me ne dispiace sinceramente.
Meglio morire di un colpo secco talvolta che assistere ad un declino patetico.

Comuque ieri sera per caso zappando qui e là con il telecomando mi è capitato di intercettare 5 minuti del “Sangue dei vinti”. Ci sono rimasto male. Certo mi aspettavo una cosa scadente ma quei pochi minuti hanno superato di gran lunga le mie aspettative più pessimiste.
Recitazione ridicola, in confronto la più dozzinale delle telenovelas brasiliane è un piccolo capolavoro cechoviano. Imbarazzante e però specchio di questa italietta di nuovo millennio. Cara Rai io pago il canone perchè non provi a trasmettere accanto a quel pattume ideologico un capolavoro del cinema non solo italiano ma mondiale qual'è Novecento di Bertolucci?
Per gli amanti del nuovo cinema italiano il fotogramma pubblicato ad inizio articolo non è tratto da un film porno soft anni 70 tipo quelli che conoscete.

10 commenti:

Lucien ha detto...

Un capolavoro con un cast stratosferico, fra cui Dominique Sanda, mio sogno proibito adolescenziale!

brazzz ha detto...

molto bello specialemnte il primo..l'atto secondo..insomma..

listener ha detto...

Il sangue di chiiii?
Dei lager italiani in Jugoslavia? Delle armi chimiche in Etiopia?

Novecento non è un film che amo particolarmente, per come è girato, ma ha un valore assoluto come Opera.
Va al di là dei miei gusti personali.

La scena impressionante...il gatto nelle mani di Sutherland.
E Stefania Casini ;o)

amatamari© ha detto...

Ottima idea rivedere Novecento, un capolavoro unico!

Anna ha detto...

Mi è piaciuto leggere questo post. Un po' di "normalità".E rilassatezza. Devo tornare più spesso.
Grazie.

il Russo ha detto...

E' un film per me stupendo (al cuor ecc. ecc.), ricordo che me lo vidi una sera durante le vacanze di Natale da solo, sparato dall'inizio alla fine, con pacchetto di sigarette e bottiglia di vino: esperienza mistica!

Euterpe ha detto...

Pensa che mi ricordo come fosse ieri quando questo film uscì nelle sale,ricordo anche che pure al cinema venne diviso in 2 parti e che io non potei vederlo perchè era vietato ai minori,infine mi ricordo il manifesto della pubblicità del film con la scena dove viene replicato il famoso dipinto di Pelizza da Volpedo Il Quarto stato

il giardino di enzo ha detto...

E c'era anche Laura Betti, bravissima. Un capolavoro completo.

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

depardieu è quello nella foto? no dico ma è davvero lui??

novecento me lo devo recuperare, del sangue dei vinti del mio concittadino pansa faccio anch'io volentieri a meno

Anonimo ha detto...

visto a 14/15 anni con mia nonna, che quei tempi e quei luoghi li ha vissuti, una cosa che non dimenticherò mai nella vita.

subcomandante