19 dic 2009

Le più belle frasi del 2009

«Per evitare gli stupri servirebbe un militare per ogni bella donna». Silvio Berlusconi, 25 gennaio 2009 (il grande "organizzatore").

«A questo punto bisogna fare la guerra!». Umberto Bossi dopo la bocciatura del Lodo Alfano, 8 ottobre 2009

«Eluana Englaro potrebbe avere un figlio». Silvio Berlusconi, 6 febbraio 2009 (l'esperto sul tema condizione femminile!).

«Non si possono mandare in giro i poliziotti panzoni.» Renato Brunetta, 28 maggio 2009 - (evidentemente ministri che trascinano il culo per terra sì però).

«Posso palpare un po’ la signora?» Silvio Berlusconi all’assessore Lia Beltrami , 25 aprile 2009 (classe).

«Berlusconi non ha mai pagato le escort, lui era solo l’utilizzatore finale». Niccolo Ghedini, 17 giugno 2009 (quando si dice un principe del foro).

«In Italia la sinistra è un’élite di merda, che vada a morire ammazzata.» Renato Brunetta, 18 settembre 2009 (la democrazia dal basso).

«Sono di gran lunga il miglior presidente del Consiglio che l’Italia abbia potuto avere nei 150 anni della sua storia». Silvio Berlusconi, 11 settembre 2009 (Napoleon Napoleon Napoleon).

«Mi pare che Rosy Bindi sia più bella che intelligente!». Silvio Berlusconi, 8 ottobre 2009

«Maometto era un pedofilo». Daniela Santanchè, 9 novembre 2009 (la storica delle religioni).

«Mi vergono di essere italiano» Fabrizio Corona dopo la condanna, 10 dicembre 2009 (anche noi ci vergogniamo che tu lo sia).

«Prendetela come una vacanza!». Silvio Berlusconi ai terremotati dell’Abruzzo, 7 aprile 2009 (cazzo volete!).

«E’ stato un grande successo per il sistema Paese, ci sono 250 paesi collegati in diretta in tutto il mondo». Michela Brambilla alla prima della Scala, attribuendo al pianeta una quarantina di nazioni più di quelle esistenti, 7 dicembre 2009 (l'autoreggente regge... mica pensa).

«Il clima di odio suscitato da Bersani, Di Pietro e Casini ha determinato il gravissimo episodio di violenza contro il presidente Berlusconi. Essi ne sono pertanto, indubbiamente, i responsabili morali.» Filippo Berselli, presidente della commissione giustizia del Senato, 14 dicembre 2009 (Che Pierferdy fosse un guerrigliero sudamericano proprio non l'avrei mai detto).

«Subiamo un grave danno al turismo per manifestazioni come il No-B Day». Michela Brambilla, ministro del turismo, 8 dicembre 2009 (...regge)

«Il No-B day? In piazza c’erano 200 mila amici di Spatuzza». Vittorio Feltri, Il Giornale, 6 dicembre 2009 (un mercenario).

«L’aggressione a Berlusconi è il segno che è davvero il tempo di cambiare la Costituzione». Don Luigi Verzè, 14 dicembre 2009 (quando non si è assistiti dalla Divina Provvidenza...)

4 commenti:

amatamari© ha detto...

Scusa eh, non mi sembrava vero di passare qualche giorno senza immagini, dichiarazioni, etc. e tu mi posti il riassunto horror del 2009?

il Russo ha detto...

Un calcio nei coglioni darebbe meno fastidio della quasi totalitàlle frasi da te riportate....

listener ha detto...

se il calcio di va agli autori di tali aforismi fecali sono d'accordo ;oP

Harmonica ha detto...

un calcio nei coglioni e due labbrate tirate bene