03 dic 2009

TG 2 - va in onda il medioevo


Il darwinismo sarebbe il figlio del marxismo....e dal darwinismo discenderebbe il razzismo....già perchè per i bigottissimi schiavisti i negri non erano nemmeno umani.

18 commenti:

brazzz ha detto...

bè, l'ondata creazionista non conosce soste..rozza e grossolana,comeinquesto caso,

il Russo ha detto...

Ah che bello il creazionismo, la letterina a Gesù bambino è una cosa seria e non si discute, la befana invece, per i creazionisti esiste o no?
Ma se n'andassero affanculo...

listener ha detto...

Tempo fa il tg2 aveva cercato di dimostrare in un servizio che in germania i nazisti erano in maggioranza protestanti ora questo...la chiesa cattolica un anguilla viscida e imprendibile, petulante e impunita. Fanno vomitare.

Harmonica ha detto...

Nooo i creazionisti anche da noi nooooo
Che schifosi!

Lukonrad ha detto...

almeno se lo leggessero Darwin prima di parlare! Per loro è semplicemente la teoria del più forte che se magna il più debole! Se così fosse saremmo tutti come Myke Tyson! Ignoranti!!!

Tristomietitore ha detto...

Lo sanno anche i sassi (ma solo quelli che hanno studiato) che le teorie razziste e quelle eugenetiche sono ispirate dal darwinismo (e da Galton, il cugino di Darwin).

silvano ha detto...

Tristomieitore non c'è nulla di più tristo che l'aver studiato e non l'aver capito.

Anonimo ha detto...

aiuto!! follia allo stato brado, nei pressi del parlamento tra l'altro.

la signora in rosso ha detto...

TG2 OUT!

Anonimo ha detto...

A me sembra tutto questo uno squallido ritorno all'oscurantismo. La scienza almeno ha l'umiltà di riconoscere i propri limiti e da questi limiti nasce la forza di migliorare le proprie conoscenze. l'Abuso delle cose è insito nell'uomo (anche negli uomini di fede) quindi rompessero con l'imporre con i mezzi mediatici le teorie mistiche.

kerudek ha detto...

Il darwinismo è una teoria e tale rimane,è da apprezzare le intuizioni di Darwnin,ma non credo rispecchino la realtà.Tra l'altro la teoria di Darwin spesso è confusa o integrata con quella di Lamarck.Purtroppo non ci sono prove certe nè del evoluzionismo,nè del creazionismo. Mancano troppi anelli mancanti e bisognerebbe spiegare la scoperta di nuovi specie di animali e piante ogni anno (circa 100). Mentre per il creazionismo bisognerebbe provare l'esistenza di Dio,quindi che ognuno creda a ciò che preferisce.

Anonimo ha detto...

Non accendete più la tv! Da quando lo faccio la mia vita è cambiata in meglio. Non c'è più la tv che desideriamo, quella di una volta, ora c'è l'abuso di comunicazione per scopi personali. Spegnetela, e vedrete che se tutti facciamo così inizieremo ad avere la tv che ci piace. Leggete un libro piuttosto.

listener ha detto...

ottima precisazione peccato che stia diventando nuovamente peccato credere in teorie che sconfinano dai tre lati del loro triangolino...
il 7° vescovile suona la carica!
E la loro cultura del "forse non tutti sanno che" dalle pagine della settimana enigmistica passa alle cattedre e ai servizi tele-giornalistici.

Anonimo ha detto...

Invito i creazionisti a guardare negli occhi (se dovesse capitare l'occasione)un vecchio cane negli ultimi momenti della sua esistenza,oppure il comportamento di uno scimpanzè con il corpicino del suo piccolo senza vita tra braccia.
Il prelato che non si sente parente allo scimpanzè si sente più parente ai vari Riina, Provenzano e compagni forse?
IO NO!

silvano ha detto...

Francamente a me sembrava che il prelato discendesse direttamente da un panzerotto.

Euterpe ha detto...

Peccato essere limitati dal tempo e dallo spazio per una discussione che meriterebbe un sereno faccia a faccia con voi amici bloggers.Consentitemi pochi spunti cmq.
Imbarazzante l'affermazione del porporato sul darwinismo figlio del marxismo dato che Marx è nato qualche anno dopo Darwin.La teoria dell'evoluzione è dimostrata dalla storia dell'homo sapiens che non si è estinto mentre quello di Nehandertal sì,giusto per fare un'esempio.Tra l'altro creazionismo e darwinismo un filosofo serio vi direbbe che non si escludono vicendevolmente così come la teoria del Big Bang non è in contrasto con la Creazione.Il problema che sta alla base è la disperata ricerca di rappresentazione antropomorfica della divinità che hanno una parte cospicua di credenti e che è stata messa in crisi da Feuerbach circa 160 anni fa.

silvano ha detto...

Sottoscrivo in toto il tuo commento Euterpe, anche per l'auspicata opportunità di poterne parlare in una sede consona e non a livello di commenti di post.
Resto cmq molto perplesso da affermazioni del tipo di quella che ha lasciato qui "tristemietitore", leggila e ti accorgerai che di strada da fare ce n'è tanta, ma tanta.
Sconfortante.

giudaballerino ha detto...

Ma che speravate di trovare ascoltando il tg2? (o il tg1 che è anche peggio)