18 apr 2009

Pangaea - Miles Davis


Musica misteriosa che viene di lontano, dal profondo dell'America, dal profondo dell'Africa.
Ritmi primordiali mani e piedi che battono note sulla polvere della savana all'alba dell'umanità. Pangaea, musica dell'inizio dei tempi che ancora prima si perde. Frammenti di dna, proteine, il rumore dell'universo prima della Terra, prima del sole, prima del big bang, gli atomi...l'essenza indifferenziata.


5 commenti:

Elsa ha detto...

dall'alba...all'umidità.
sublimi queste parole.
mi fanno pensare a tante cose...e tante riesco a sentirle a pelle!
grazie a persone come te, si possono conoscere.
ps lascia un segno su una cosa da me...se ti va.
bacio
Elsa

silvano ha detto...

Ciao Elsa...grazie e...sei troppo gentile.

Mat ha detto...

Miles Davis! Questo (assieme al gemello "Agharta") è uno dei miei dischi preferiti del leggendario artista afroamericano.

Pietro ha detto...

Se penso alla mia ignoranza musicale (e non solo) mi vengono le vertigini...

zefirina ha detto...

un grande, musicoterapia