26 apr 2009

Ti lascio una canzone - La risposta italiana a Susan Boyle


Ieri sera per caso mi sono accorto che su Rai Uno trasmettevano un programma che si chiama “Ti lascio una canzone”.
C'è la BRAVA CONDUTTRICE (di frassichiana memoria) Antonella Clerici che sempre più assomiglia ad un succulento piatto di lasagne al forno, c'è un pubblico di genitori, zie, nonne, nonni rincoglioniti dalle loro gioie canterine, c'è una simil giuria di marchettari televisivi un po' cotti, ed infine ci sono loro i mostri: un gruppo surreale di ragazzini fenomeni.
Ci sono le telecamere con lacrima incorporata.
Si dice che si combatte la pedofilia ma lì di pedofilia, per carità senza sesso, ce n'è a iosa.
E' uno spettacolo osceno e rincoglionente.
Questi mostri canterini si esibiscono in continuazione stuprando il canzoniere italiano.
Sono inquietanti perchè tra l'altro non assomigliano ai cantanti odierni ma sembrano dei marziani, dei cloni malriusciti di Peppino di Capri, Nicola di Bari, Mario Merola, sembrano i cantanti del film il Padrino nella scena del matrimonio della figlia di Don Vito Corleone, un po' patetici e un po' guappi.
La televisione della pedofilia canterina va in onda il sabato sera su Rai Uno, una vergogna nazionale che la dice lunga sul livello che ha raggiunto la televisione pubblica nel nostro paese.
Che poi non ci si lamenti se qualcuno di questi ragazzini farà il bullo a scuola, ucciderà i genitori mostri, molesterà le bambine al parco giochi. Se si canta in quel modo non c'è limite alla pericolosità sociale.
Non va meglio in Inghilterra dove imperversa il fenomeno Susan Boyle, ma almeno in quel caso non è la tratta dei bambini ma invece un caso preoccupante di una vecchia zitella sovrappeso e brutta come il baubau.


11 commenti:

chiarina ha detto...

AHAHAHHAHAAH CHE ORRORE!!! LA COLPA E' DEI GENITORI!!! ciaoooo

la signora in rosso ha detto...

ieri sera mi son vista Angela figlio....non sopporto queste trasmissioni... ma a te l'ha ordinato il dottore??!!!Un saluto

Max ha detto...

Ho sepre detestato tutte le trasmissoni con i bambini, questa però le batte tutte.
E' vergognosa...
Anche io ho visto Angela su raitre.

Lucien ha detto...

Almeno in UK hanno la BBC che la musica la tratta come si deve.

Rosalita is Out Tonight! ha detto...

cazz... hai passato il sabato (lo fanno di sabato?) sera a guardarti la tv? tocca invitarti a cena...
poi faccio cantare i miei di figli...
La parte della Boyle la faccio io!!!
ciao Luka

marco ha detto...

ciao un saluto...curiosavo nel tuo blog e ho letto..mi hai propio fatto fare una risata di gusto...comunque sono pienamente daccordo io per ovviare a questo è un po che non guardo la TV....preferisco ascoltare della buona musica però penso a quante gente rincoglionita c'è...visto che quelle trasmissioni fanno audience...un saluto

stella ha detto...

Silvano, per un attimo mi sono sintonizzata anch'io e ho provato le tue medesime sensazioni...

silvio di giorgio ha detto...

è uno dei programmi più disgustosi della storia. i bambini sono insopportabili, sono davvero dei mostri...basta, non mi fare aggiungere altro...

Maurizio Pratelli ha detto...

spenta, spenta. è l'unica cosa da fere

alexdoc ha detto...

Devo farti un appunto: questi mostriciattoli sono le vittime perfette del bullismo, l'esatto contrario di quanto scritto da te. In questo caso però approvo i bulli...

silvano ha detto...

MMhh, Alex la tua critica ci può stare, se ne può discutere.
Resta il fatto che sono mostruosi: su questo non si discute.
;)
ciao.