24 apr 2009

Verona: dopo il Kebab è vietato anche camminare sulla pubblica strada con il cane al guinzaglio


Visualizzazione ingrandita della mappa
(il tratto VIETATO è quello più breve che attraversa l'area verde - l'altro tratto non collega le due strade perchè chiuso da una rete metallica).
Sono un cittadino italiano.
Sono incensurato e pago le tasse.
Sono felice possessore di un cane che ho salvato dal canile comunale, alleggerendo incidentalmente la comunità dei costi del suo mantenimento.
Ho un lavoro.
Sono bianco (lo dico perché da qualche anno a questa parte sembra sia fondamentale, in Italia almeno).
Sono nato a Verona dove risiedo.
Allora vorrei chiedere perché mi è fatto divieto di passare con il mio cane al guinzaglio, con il sacchetto igienico per raccogliere gli eventuali escrementi, per un sentiero di cemento che attraversa un parco pubblico.

Qualcuno me lo può spiegare? Qualcuno mi può spiegare perché stamattina sia apparso il cartello di divieto con tanto di sanzione amministrativa che oscilla da 25 a 500 euro?
Qualcuno mi può spiegare perché per raggiungere la strada che dista 40 metri da casa mia devo fare, nel caso abbia il cane con me, il giro dell’isolato?
Se poi al brillante comune di Verona (dove ricordo è vietato mangiare il gelato ed il kebab per strada passeggiando) venisse in mente di vietare anche il marciapiede? E poi cos’altro?
E quando arriverà l’evoluzione del cartello con scritto “Vietato ai possessori di cani, vietato agli ebrei, ai negri, ai comunisti, agli omosessuali? (anzi froci chè i leghisti delle mie parti son gente schietta)."


9 commenti:

la signora in rosso ha detto...

Siete proprio ben messi anche a verona...! Faranno le ronde anche per le pisciate dei cani ora!!!!??
Buon fine settimana a te e al tuo dog

Rosalita is Out Tonight! ha detto...

ti ho sempre detto di comprarti un gatto...
a settimana...
che città di .erda...
ciao concittadino.
Luka

Il Grande Favollo ha detto...

Egregio, dato che stai messo così male, voglio farti un invito: vieni a stare da noi, qui nel Regno delle due Sicilie. Tutto sommato, a parte qualche terremoto, si sta bene. La mattina incontro il mio amico albanese che sta al bar con un tunisino, pescatore, sotto al porto. I cani vanno ovunque e molti li abbiamo anche in consiglio comunale. Il kebab si mangia per il corso principale ed una volta da noi, alle feste del patrono, si metteva la bancarella con i favolli lessi da sgranocchiare al posto delle noccioline. Odori di cipolla si sentono, ma anche quelli di arrosto di pesce o di agnello. Si parla in dialetto e si può ruttare per strada. Molti di noi organizzano, lungo il belvedere, la gara di sputo radente. Vieni, dai.

Elsa ha detto...

forse accadrà, forse no...
forse Marina diventerà presidente del Consiglio e Silvio presidente della Repubblica... o forse NO.
Elsa

amatamari ha detto...

Sta gente è fuori di testa...
:-(

il Russo ha detto...

Non potevo non passare la sera della vigilia: buon 25 aprile Silvano!

Dino ha detto...

Qualcuno mi può spiegare come ha fatto Berlusconi a rimbecillire gli italiani che l'hanno votato?

F. Zaio ha detto...

Tu no, ma la grande maggioranza dei tuoi connazionali approva tutto di questo governo. Quindi abbi solo un po' di pazienza e goditi questi anni che B. non è ancora presidente padrone assoluto.

4 dogs records ha detto...

Organizzatevi (tutti i proprietari di simpatici animali pelosi a 4 zampe) e sommergete il sindaco o chi ha avuto la genialata di Merda calda e fumante! Ovviamente portata
nell'apposito sacchetto, e se osa protestare annegatecelo!